Negozi chiusi la domenica, in gioco 12 milioni di clienti: il blitz aiuta solo l’online

Negozi chiusi la domenica, in gioco 12 milioni di clienti: il blitz aiuta solo l’online
di Roberta Amoruso
Sono almeno 12 milioni i consumatori “seriali” della domenica. Quelli che con lo shopping del week-end fanno girare un pezzo di affari dei negozi tradizionali, grandi e piccoli. Dove finirà questo fatturato se andrà in porto la proposta del governo sulle chiusure domenicali? Una certa cautela è d’obbligo, visto che il provvedimento è ancora da calibrare. Ma secondo le proiezioni del Codacons il settore delle vendite online sarà l’unico a beneficiare delle chiusure domenicali dei...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 11 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 46 commenti presenti
2018-09-11 17:24:43
E poi in troppi non hanno capito che la liberalizzazione degli orari di apertura ha favorito solo i centri commerciali e la gdo, che possono permettersi di sfruttare i lavoratori, distruggendo un tessuto fatto di piccoli negozi sotto casa. I piccoli negozi infatti non possono permettersi di pagare i dipendendi per aprire la domenica e rimetterci pure. Così è concorrenza sleale
2018-09-11 14:43:04
Si parla dei posti di lavoro che si perderebbero nei centri commerciali, in realtà i centri commerciali si stanno cannibalizzando tra di loro e ne stanno chiudendo tanti, per non parlare dei piccoli negozi che chiudono per la concorrenza feroce. Con questa proposta non si chiudono tutti i negozi, ma si fa la turnazione come le farmacie per dare un po' di respiro a chi ci lavora in questi centri commerciali e nei piccoli negozi che non hanno commessi e sono costretti a stare aperti 7 gg su 7,senza più avere una vita. Nel frattempo ci sono altre attività che lavorano soprattutto la domenica come i cinema,le librerie,i caffé, i pub, i ristoranti,ecc. si creeranno posti di lavoro in questi settori dove la gente non va durante la settimana ma soprattutto nel weekend e magari ci porta la famiglia così si sta tutti assieme. I centri commerciali sempre aperti fanno concorrenza alle piccole attività, ai piccoli negozi e alle altre attività che lavorano soprattutto nel fine settimana, regolamentarli un po' non mi sembra una tragedia,anzi.
2018-09-11 13:25:16
Quello che mi sconcerta in questa storia è la massa di gente che si butta sullo shopping festivo. Chiariamo: da lavoratrice fulltime, più di una volta ho benedetto i supermercati aperti la domenica e, qualche volta, un giro festivo per negozi l'ho fatto anche io, magari sotto i saldi. Eppure non mi metterei la fascia a lutto se per esempio un centro commerciale chiudesse tre weekend al mese. Se non mi serve niente, la domenica faccio ben altro che chiudermi in una scatola a guardar vetrine. Che dire del supermercato di generi per animali aperto il 26 dicembre? Croccantino d'emergenza? Inspiegabile! Premesso che quello che conta è il trattamento economico e contrattuale dei lavoratori interessati, mi chiedo come siano cambiate le nostre abitudini, se il nostro giorno di riposo si riduce ai centri commerciali.
2018-09-11 14:34:31
finalmente una persona intelligente! La Botta non la prende il PIL ma la grande distribuzione che ci illude di darci un servizio. Vivo in Austria e quando torno vedo la mamme e i papá che portano i Bambini in bicicletta NEL CENTRO COMMERCIALE! abbiamo dei posti bellissimi, ma si fanno 2 ore di coda in macchina per andare all´outlet!
2018-09-11 15:55:03
E altre due per parcheggiare...
46
  • 27
QUICKMAP