La serie A contro la violenza: calciatori in campo con un segno rosso sul viso

Martedì 19 Novembre 2019
Marco Materazzi uno dei testimonial della campagna

«Dobbiamo dare tutti un segnale che la violenza la vediamo, la sfidiamo e la cacciamo via». Un segno rosso. Lo disegnano sul viso, all'altezza dello zigomo, Alessandro Del Piero, Marco Materazzi, Bernardo Corradi, Rossella Brescia e Marta Pagnini. «Un segno rosso alla violenza», dicono i testimonial del video della campagna lanciata dal mondo dello sport. Per il terzo anno Lega Serie A e la onlus milanese WeWorld rinnovano il loro impegno nella difesa dei diritti delle donne.

Richiamando l’immagine del cartellino di espulsione, i giocatori e gli arbitri di serie A scenderanno in campo nella 13esima giornata di campionato con un segno rosso sul viso, in vista della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre. I calciatori saranno accompagnati all’ingresso in campo da bambine che indosseranno la maglietta dell’iniziativa. I capitani delle squadre indosseranno la fascia simbolo della giornata. In ogni campo sarà, inoltre, esposto uno striscione e sui maxischermi verrà trasmesso lo spot della campagna #unrossoallaviolenza

Violenza donne, il 25 novembre bandiere a mezz'asta al Comune di Milano

«Siamo in prima linea per accrescere la consapevolezza nell’opinione pubblica di un fenomeno drammatico e inaccettabile. La campagna che abbiamo ideato tre anni fa serve proprio per porre sotto i riflettori questo tipo di violenza, con la quale non è possibile convivere. Il nostro messaggio lo scorso anno ha raggiunto dieci milioni di persone, la Serie A è pronta a fare la sua parte e per questo ringrazio tutti i calciatori che scenderanno in campo con il segno sul viso per dare un cartellino rosso alla violenza sulle donne», ha dichiarato il Presidente della Lega Serie A, Gaetano Miccichè.

Le scarpe rosse di argilla contro la violenza sulle donne

#facciamogliuomini, l'Assocalciatori dice "no" alla violenza di genere

I calciatori in campo contro la violenza sulle donne

 

Ultimo aggiornamento: 09:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA