Tombe profanate e bare squarciate per rubare l'oro ai defunti

Venerdì 13 Dicembre 2019
1
Tombe profanate e bare squarciate per rubare l'oro ai defunti

Due bare squarciate e una tombe profanata nel cimitero: tutto questo per rubare l'oro dei defunti. Accade nel cimitero di San Vito, a Udine, dove, nei giorni scorsi, si sono registrati questi atti fatti ai danni dei defunti nel sepolcro della famiglia di origini nomadi Braidich-Hudorovich.

Francia, oltre cento tombe ebraiche profanate con le svastiche: ecco le foto choc

Genzano, svastiche sul monumento ai caduti: è caccia ai colpevoli

Famiglia di origini nomadi che ha una particolare attenzione per i defunti e che ritiene questo oltraggio ai defunti una maledizione, dice l'avvocato che sta seguendo il gruppo familiare al Gazzettino, ricordando che la famiglia vittima di questi atti è ben integrata in città, ritenendo che non ci siano faide in atto tali da giustificare simili atti ai danni dei defunti.

La profanazione è stata scoperta mercoledì, quando un membro della famiglia è andato in cimitero: qui si è accorto che la pesante lastra di marmo che era stata posta sulla tomba era stata rimossa, poi nlla cripta sottostante, ha visto le bare squarciate e ha lanciato l'allarme.
 

 
 

Ultimo aggiornamento: 14:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Botte per buttare i sacchetti e le dispute rabbiose sul web

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma