Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Video razzista sui social dopo l'omicidio di Willy, la Procura chiede rinvio a giudizio per un 48enne

Video razzista sui social dopo l'omicidio di Willy, la Procura chiede rinvio a giudizio per un 48enne
2 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Marzo 2022, 16:24 - Ultimo aggiornamento: 19:50

Pubblicò video razzista dopo l'omicidio di Willy, la Procura di Cassino chiede il rinvio a giudizio di un 48enne. L'uomo, nel filmato pubblicato sui social, si era abbandonato a esternazioni deliranti di stampo xenofobo. Del tipo: «Ci sono tanti 'mau maù che entrano nelle case e violentano vecchie, spaccano la testa a tante persone italiane, ma questo buonismo non lo vedo». Oppure, «Tu piccolo Willy ma che ci stavi a fare di notte in giro?» ed anche «per me sempre immigrato sei, perchè sei nero. In Italia non esistono persone nere. Sei Italiano se sei bianco». Gravi affermazioni, non temperate dalle successive scuse, con importante risalto mediatico sulla stampa nazionale, ovviamente negativo per la città di Cassino che ha spinto l'amministrazione comunale a sporgere denuncia. Il Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Cassino il 19 aprile valuterà la richiesta di rinvio a giudizio. Per la morte del 21enne, è in corso in corte d'assise a Frosinone, il processo che vede 4 giovani imputati del reato di omicidio aggravato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA