Suora arriva in ospedale a Rieti dolorante e partorisce bimbo di 3 chili e mezzo

Venerdì 17 Gennaio 2014 di Mario Bergamini
96
Suora arriva in ospedale a Rieti dolorante e partorisce bimbo di 3 chili e mezzo

Entra in ospedale per fortissimi mal di pancia, viene ricoverata perchť incita e dopo poche ore dŗ alla luce, con parto naturale, un bimbo di tre chili e mezzo. Nulla di particolare se non che la protagonista Ť una suora. Una religiosa di 32 anni, nativa di El Salvador, appartenente all’ordine delle Piccole discepole di Ges√Ļ, in servizio da 13 anni in una struttura di Rieti, al quartiere Campomoro, dove con altre sei sorelle si occupa dell’assistenza degli anziani.

E’ accaduto tutto nella notte di marted√¨. Le sorelle e gli anziani ricoverati nell’ultimo mese si erano accorti di quanto fosse ingrassata, lei cos√¨ minuta e gracile. ¬ęUna fastidiosa gastrite che mi gonfia¬Ľ, ripeteva per√≤ infastidita a chi, negli ultimi due mesi, le chiedeva del suo stato di salute. Ma marted√¨ notte i dolori si sono fatti fortissimi e la suora, senza dire nulla alle altre religiose, ha telefonato al 118.

IL RICOVERO

¬ęHo mal di pancia, mandate un’ambulanza a prendermi¬Ľ, ha detto all’operatore di servizio al centralino della struttura di soccorso. Il personale paramedico giunto in via Belvedere si √® reso conto che qualcosa non andava. Ma la giovane salvadoregna ha detto di non sapere di essere incinta e il foglio di intervento ancora recita ¬ęmal di pancia, probabilmente a causa di una colica renale¬Ľ. Al pronto soccorso, per√≤, √® stata sufficiente un’ecografia ordinata dal dottore di turno per stilare un foglio di ricovero fin troppo chiaro: ¬ęSospetta gravidanza di suora¬Ľ. Tre ore dopo, il parto e un bimbo di tre chili e mezzo venuto al mondo. Francesco Sandrino il nome scelto dalla mamma che ha poi chiesto al direttore sanitario, Pasquale Carducci, di preservarla da qualsiasi intrusione.

La religiosa ha anche firmato un documento per evitare l’accesso nella sua stanza di personale non in servizio. ¬ęLa donna - spiega Carducci - ha avuto un parto naturale ed ora √® ricoverata qui in ospedale. Le sue condizioni e quelle del figlio sono buone. Da quando √® qui non ha ricevuto alcuna visita, n√© da parte di sacerdoti, n√© di familiari¬Ľ. Una consorella ha cercato nella giornata di ieri di mettersi in contatto con la giovane, ma la visita √® stata rifiutata. La suora, a Rieti ha anche una sorella, sposata con un reatino, ma in ospedale non si √® fatta vedere.

CHI √ą IL PADRE?

La domanda che tutti ora si pongono √® una sola: chi √® il pap√† del neonato? La suora, stando alle testimonianze delle sorelle, non si sarebbe mai allontana da Rieti nell’ultimo anno. Ma altri particolari sulla sue conoscenze, i suoi spostamenti non sono venuti alla luce tra le mura del convento delle Piccole discepole di Ges√Ļ. In citt√†, per√≤, alcune voci si sono rincorse insistenti. E diverse persone giurano di averla vista frequentare la zona di piazza Cavour, dove √® stata vista parlottare in pi√Ļ di un’occasione con una donna di colore.

LA DIOCESI

Se la madre superiore, suor Erminia, parla di sorella che ¬ęnon ha saputo resistere alle tentazioni. Non ha fatto del male a nessuno, ma ci ha mentito e qui non torner√†¬Ľ, la posizione della Curia di Rieti √® improntata alla collaborazione. ¬ęLa Diocesi √® vicina alla sorella che ha partorito. E’ molto probabile che lei stessa lascer√† l’istituto religioso per avere cura del piccolo. E’ preferibile che conduca una vita secolare¬Ľ.

Lo ha detto il vescovo di Rieti, Delio Lucarelli, che ha ricevuto la telefonata della suora che mercoled√¨ ha dato alla luce un bimbo. ¬ęE’ un caso unico - racconta il suo portavoce, Massimo Casciani - e la competenza √® dei superiori della suora perch√© fanno riferimento alla Congregazione degli istituti religiosi. La sorella √® comunque venuta meno ad uno specifico voto¬Ľ. In ospedale, intanto, le altre mamme ricoverate hanno fatto una colletta e raccolto indumenti per il suo bimbo.

Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio, 22:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA