Civita Castellana, il parroco a fine messa: «Sindaco, le promesse elettorali vanno mantenute»

Civita Castellana, il parroco a fine messa: «Sindaco, le promesse elettorali vanno mantenute»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Giugno 2021, 12:12

Don Carlo Crucianelli, parroco di Sassacci, ha colto l'occasione. E a fine messa ha ricordato al sindaco Luca Giampieri, di Civita Castellana, gli impegni presi in campagna elettore. L'ha fatto come è nel suo carattere, in maniera spontanea, davanti a centinaia di fedeli riuniti per la celebrazione del patrono della frazione, San Luigi.Prima di congedarsi e di pronunciare andate in pace, la messa è finita, Don Carlo  ha preso la parola. Con un filo d'ironia ha messo in fila le problematiche che, a suo dire, non trovano risposte.

«Gli amministratori vanno sempre stimolati ha spiegato e il mio intervento è stato utile per far capire che siamo diventi orfani di questa amministrazione. Ci sentiamo abbandonati. Luca è giovane è avrà apprezzato i suggerimenti». Il sindaco ha accettato le critiche: «Quasi me lo aspettavo ha raccontato sorridendo e ci può stare da parte sua. Dopo mi ha offerto un caffè e un pasticcino, per dire che i nostri rapporti sono sempre ottimi».

Don Luca a messa ha toccato vari argomenti, ma il mancato funzionamento dei semafori è quello che gli sta più a cuore. «Prima c'è voluta una supplica per attivarli ha raccontato - mentre ora uno è sempre verde, da dieci mesi. Forse per rispettare la moda dell'ecologia o dell'ambiente. Ho pensato che forse piace agli amministratori perché rispecchia le casse comunali. Sarà il caso di provvedere o no?». Tra i banchi della chiesa qualche risata.

«Sindaco ha proseguito don Carlo - cerchiamo di far tornare anche il rosso, altrimenti rischia di diventare nero». Poi la stoccata a Giampieri: «Pulcinella scherzando diceva la verità gli ha detto - e ti ricordo che le promesse elettorali, come quella sacerdotali, vanno sempre mantenute». Un passaggio anche sui vigili urbani, che da quelle parti forse si vedono poco. «Gli ricordi ha rimarcato il prete - che il caffè lo sanno fare anche i bar di questa frazione, non solo quelli di Civita»

© RIPRODUZIONE RISERVATA