Ternano, c'è la convenzione
Liberati casa delle fere

Domenica 7 Agosto 2016
Lo stadio Liberati

La giunta di Palazzo Spada ha approvato lo schema di convenzione tra il Comune di Terni e la Ternana Calcio per l’utilizzo, fino al 30 giugno 2019, dello stadio e dell’antistadio. Un documento che ora sarà esaminato dal Consiglio Comunale. L’oggetto della convenzione è l’utilizzo e la gestione del complesso sportivo Libero Liberati e dell’antistadio Giorgio Taddei. E’ stato fissato in 100 mila euro il canone annuale da versare da parte della società Ternana Calcio all’Amministrazione Comunale per la gestione e l’utilizzo delle due strutture sportive. La manutenzione ordinaria sarà a carico della Ternana Calcio, mentre quella straordinaria, se ne farà carico il Comune. Per questo la competente direzione comunale provvederà a richiedere alla direzione attività finanziaria, l’incremento dello stanziamento del capitolo di bilancio per consentire gli interventi necessari. Tra le novità della convenzione non solo la durata triennale ma anche la possibilità che Comune e Ternana Calcio, utilizzando gli impianti sportivi, collaborino nell'organizzazione di manifestazione ed eventi che abbiano una connotazione di marketing territoriale.

«Con questa convenzione - dichiara l'assessore allo sport Emilio Giacchetti - si va a rafforzare il rapporto tra la Ternana Calcio e il Comune, e più complessivamente tra la Ternana e la città nel suo complesso. La durata triennale della convenzione consentirà di programmare e investire sulla struttura nonché di lavorare a iniziative comuni capaci di richiamare persone a Terni. E' estremamente importante che proprietà e Amministrazione Comunale lavorino all'obiettivo di consolidare le attività sportive che sono fatte anche di strutture, investimenti, organizzazione sul territorio. E' in contesto virtuoso che possono arrivare anche quei risultati sportivi che rientrano nella tradizione calcistica di Terni e che rappresentano motivo di identità e soddisfazione per tanti tifosi». 

Ultimo aggiornamento: 14:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA