Sfide alcoliche tra minorenni, la Questura chiude il Bar Duomo di Orvieto

Martedì 1 Settembre 2020 di Monica Riccio

Mano pesantissima quella che la Questura di Terni ha usato nei confronti del Bar Duomo di Orvieto a cui nel primo pomeriggio di martedì 1° settembre, gli uomini del commissariato della rupe, hanno notificato un provvedimento di chiusura di 15 giorni. 

A firma del questore di Terni, Roberto Massucci, e ai sensi dell’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, al bar in questione, che si trova nella centralissima via Duomo, sono stati apposti i sigilli in seguito ad una denuncia e a varie dichiarazioni rese alle forze dell'ordine, testimonianze che avrebbero riferito che in quel locale avveniva la "gara dello shottino", sfida all'ultimo bicchierino di super alcolici che nei giorni scorsi ha mandato al pronto soccorso del "Santa Maria della Stella" di Orvieto una ragazza di soli 15 anni.

Immediata la dichiarazione dei titolari del bar: "ci è stato notificato un provvedimento di carattere cautelare basato sulla sola ricostruzione dei fatti acquisita attraverso una dichiarazione che è in corso di accertamento.
Riteniamo il provvedimento eccessivamente punitivo e ci riserviamo ogni contestazione nelle opportune sedi".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA