Giostra della Quintana di Foligno, Margasini fa le carte: «In cinque si giocheranno il palio»

Giostra della Quintana di Foligno, Margasini fa le carte: «In cinque si giocheranno il palio»
di Giovanni Camirri
3 Minuti di Lettura
Sabato 12 Settembre 2020, 17:30

FOLIGNO - Quintana, domani dalle 15 al Campo de li Gioochi si corre la Quintana anticovid. Una edizione fuori dalla norma in forza delle restrizioni causate dalla pandemia da Coronavirus. A tracciare un pronostico su come potrebbe andare in pista è Paolo Margasini, storico cavaliere della Giostra della Quintana, con 11 vittorie inanellate nel corso di una carriera che va dal 1983 al 2006, con soli tre stop: 1986, 1987, 1991.
IL PUNTO
“Credo – spiega Margasini – che la Giostra domani vedrà darsi battaglia in particolare 5 rioni: Cassero Croce Bianca, Spada, Pugilli e Giotti. I rimanenti 5, Morlupo, Contrastanga, Badia, La Mora e Ammanniti a seguire. Il mio ragionamento muove da ciò che si è visto nelle diverse sedute di allenamento quando sull’otto di gara del Campo de li Giochi sono stati testati i cavalli che molto probabilmente domani vedremo in pista. Altra cosa, proprio sulla scorta dei cavalli scelti, è stata invece la sessione di prove ufficiali che, pur avendo fornito elementi di analisi importanti, credo non abbiano influito su un potenziale scenario di gara. Voglio aggiungere che, come la Giostra insegna, ogni possibile pronostico, ragionamento, approfondimento è sostanzialmente ribaltabile da tutti i punti di vista proprio perché la Quintana è un evento – conclude Margasini – imprevedibile e che ha saputo regalare sorprese”. Domani sugli spalti del Campo de li Giochi “Marcello Formica e Paolo Giusti ci sarà un massimo di presenze riassunte, in base a quanto disposto in sede di summit in Prefettura, pari al 25 per cento della capienza dello stadio della Quintana corrispondente a circa 1.700 spettatori.
L’ARRUOLAMENTO
Stasera, dalle 21.45 a Palazzo Candiotti, si terrà, nella formula imposta dalle misure anticovid, il cerimoniale dell’Arruolamento dei dieci cavalieri che domani sfideranno il Dio Marte. Durante l’evento che seguirà il classico “canovaccio”, oltre alla benedizione dei cavalieri da parte del vicario della Diocesi monsignor Gianni Nizzi, ci sarà anche la presentazione del palio di Giostra dipinto, per l’occasione, dall’artista Alessandro Fogo. Seguirà l’estrazione dell’ordine di partenza per la Giostra di domenica e l’immancabile declamazione del Bando da parte di Claudio Pesaresi. “L’evento – spiegano da Palazzo Candiotti -, nel rispetto della normativa anticovid, si terrà a porte chiuse ma sarà possibile seguire i momenti salienti del cerimoniale tramite la pagina Facebook dell’Ente Giostra della Quintana”.
I BIGLIETTI
Sta procedendo positivamente la vendita dei biglietti in vista della Giostra della Quintana di domani. Palazzo Candiotti ha attivato la procedura anticovid anche inq uesto ambito. Procedura che prevede la prenotazione, da farsi direttamente al Candiotti dove poi si ritirano i tagliandi. Procedura necessaria visto che i biglietti sono di fatto nominativi e indicano un preciso posto a sedere e gli elenchi, come da procedura dlela Regione, che sulla Quintana ha emanato una specifica ordinanza dovranno rimanere a disposizione per 14 giorni. Nel documento si legge che “L’Ente Autonomo Giostra della Quintana di Foligno dovrà conservare, per almeno 14 giorni, copia degli elenchi nominativi di coloro che hanno acquistato i biglietti, rendendoli disponibili su richiesta alle strutture sanitarie in caso di necessità di svolgere attività di contact-tracing. I flussi di pubblico in entrata e in uscita saranno gestiti con addetti individuati dall’Ente Autonomo Giostra della Quintana di Foligno, garantendo un ingresso e un deflusso progressivo che eviti gli assembramenti e l’incrocio tra gli spettatori”
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA