Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lega Serie A, campagna anti razzismo con le scimmie: polemica. La Roma: «Sorpresi»

Lega Serie A, campagna anti razzismo con le scimmie: è polemica. La Roma: «Sorpresi»
di Emiliano Bernardini
3 Minuti di Lettura
Martedì 17 Dicembre 2019, 10:43 - Ultimo aggiornamento: 11:13

Lega di serie A sempre più nel caos. Non bastava una profonda crisi interna: non si riesce ad eleggere un vertice e i 20 presidenti sono più divisi che mai. Ora la Confindustria del pallone è finita in un polverone di critiche dopo l’iniziativa contro il razzismo: tre quadri raffiguranti tre volti di scimmia. L’opera dell’artista Simone Fugazzotto, commissionata per sensibilizzare sulla discriminazione negli stadi è stata considerata da molti di cattivo gusto. La scintilla è partita dall’organizzazione anti discriminazione Fare, che ha scritto su Twitter che “queste creazioni sono un insulto, saranno contro producenti e aumenteranno la disumanizzazione delle persone di origine africana”. 

LEGGI ANCHE --> Titolo Black Friday, Roma e Milan vietano l'accesso ai giornalisti. Ira Smalling e Lukaku. La replica di Zazzaroni

Il primo club a prendere le distanze è stata la Roma che su Twitter si dice "molto sorpresa nel vedere oggi sui social delle scimmie dipinte su dei quadri in quella che sembra essere una campagna contro il razzismo della Serie A". "Siamo consapevoli che la Lega voglia combattere il razzismo ma non crediamo che questo sia il modo giusto per farlo", si sottolinea nel post. Tramite i social la polemica ha fatto il giro del mondo trovando spazio su diversi quotidiani. Tutti concordi nel dire: «Così il razzismo si fomenta e non si combatte». Non certo una bella pubblicità per la Lega di A. Fugazzotto, a seguito delle numerose polemiche, ha voluto dare una spiegazione alla propria opera. “Dipingo solo scimmie, come metafore dell’essere umano. La teoria evolutiva dice questo. Da qui parte tutto. La scimmia come scintilla per insegnare a tutti che non c’è differenza. Perché non smettere di censurare la parola scimmia nel calcio, ma rigirare il concetto e affermare invece che alla fine siamo tutti scimmie? Perché se siamo essere umani, scimmie, anime reincarnate, energia o alieni chissenefrega, l’importante è sentire un concetto di eguaglianza e fratellanza”.

La vicenda, come detto, ha avuto un'eco internazionale. Dal New York Times alla Bbc e alla Cnn, sono stati tanti i media ad aver riportato la notizia con ampio risalto. «Scimmietta antirazzista del calcio italiano stata condannata come "oltraggio"», scrive sul proprio sito la Cnn. «È uno scherzo?», si chiede, incredulo, l'inglese Sun.

© RIPRODUZIONE RISERVATA