AS ROMA

La Roma non si ferma, funzionano anche le riserve. La qualificazione è d'oro in vista del tour de force

Giovedì 26 Novembre 2020 di Stefano Carina

La Roma non fatica e si qualifica. Fonseca poteva anche accontentarsi, ma la partita contro il Cluj la vince lo stesso. E i giallorossi, con due giornate di anticipo, sono sicuri dei sedicesimi di finale. Il primato c’è da giocarselo con lo Young Boys, secondo a sette (la Roma è prima con dieci punti). Tanti cambi e la solita invenzione anti-emergenza: Spinazzola nei tre centrali e non se la cava male, anche se l’avversario è quello che è. All’andata il Cluj ne ha presi cinque, stavolta due: autogol su tiro di Veretout, e rete del frabncese su rigore. Tutto da fermo. E da ferma la Roma archivia la qualificazione, pronta per andarsi a giocare a Napoli, domenica, un pezzo di Champions League. Sarà uno scontro diretto e Fonseca vuole andare con i titolari. Quelli di Cluj non bastano. Serata positiva anche per i giovani Calafiori e Tripi, due Primavera esordienti stagionali. 

Pagelle Roma, Spina è sempre il solito, Veretout decisivo, Diawara ispirato

Ultimo aggiornamento: 23:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA