La foto della ragazza senza una gamba commuove Osimhen: «Aiutatemi a rintracciarla»

La foto della ragazza senza una gamba commuove Osimhen: «Aiutatemi a rintracciarla»
3 Minuti di Lettura
Martedì 13 Aprile 2021, 14:02 - Ultimo aggiornamento: 14:45

È una foto straziante, quella della ragazza con una gamba amputata che cammina con un cesto pieno di bottiglie d'acqua in equilibrio sulla testa, facendo leva su una stampella. È lei la protagonista della storia pubblicata da Victor Osimhen sul suo account Instagram privato, con un invito a chi avesse informazioni di condividerle nel suo direct per facilitarne la ricerca.

UNHCR, al via la campagna "Fantastica Routine" per garantire l'istruzione ai bambini rifugiati

Osimhen, origini nigeriane, conosce bene quel mondo, conosce bene quelle dificoltà e probabilmente sa anche bene come superarle. Il cesto d'acqua sulla testa una sola gamba sono una metafora neanche troppo criptica delle difficoltà che la vita ci può mettere di fronte, soprattutto in certe zone del globo, dove il welfare stenta ad aumentare. Ed è da lì che viene il talento del Napoli ex Lille, che non ha perso la possibilità di sensibilizzare i suo followers dopo esser venuto a conoscenza delle condizioni di questa ragazza.

Alfa Giulia show con Bocelli e Zanetti insieme per aiutare i bimbi di Haiti e Buenos Aires

Nel post si legge: "è deprimente e allo stesso motivazionale", un modo come un altro per dire che ciò che il significato ultimo del suo post non è la commiserazione, ma l'ammirazione che si deve fare esempio propulsore. Il messaggio di Osimhen è carico di senso: trovare la donna per non farla sentire sole, e con lei tutti quelli che vivono nella miseria, nella disperazione e nelle imposbbilità. Del resto, la maglietta della donna parla anche da sè: "no pain - no gain", come a dire che nulla ci è dato senza soffrire.

Totti, Gervinho e Biava. Le maglie dei campioni all'asta per i bimbi

Un bel modo per farsi perdonare la bravata di inizio anno, quando Osimhen, rientrato in Africa, si era fatto soprendere a festeggiare ad una festa con amici, senza mascherina peraltro, risultanto per giunta positivo alle successive valutazioni anti-covid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA