Milan, vicina la cessione a RedBird: Elliott resta con una quota di minoranza e Investcorp si ritira

Investcorp? La sua esclusiva nella trattativa è scaduta il 30 aprile

Milan, vicina la cessione a RedBird: Elliott resta con una quota di minoranza e Investcorp si ritira
di Salvatore Riggio
3 Minuti di Lettura
Venerdì 20 Maggio 2022, 14:54

Il futuro del Milan è cambiato in un attimo. A due giorni dalla delicata sfida scudetto di Reggio Emilia contro il Sassuolo, in contemporanea a Inter-Sampdoria (i nerazzurri hanno due punti in meno rispetto ai rivali rossoneri), arriva la notizia che il club di via Aldo Rossi è vicino al passaggio a RedBird. Al fotofinish ha sorpassato il fondo del Bahrain che aveva messo sul tavolo 1,18 miliardi di euro. Invece, il Milan continuerà ad avere un futuro statunitense: da Elliott a RedBird, fondo Usa che - secondo indiscrezioni non confermate dall'hedge fund di Paul Singer chiuso in un secco no comment - avrebbe anche alzato la cifra, arrivando a offrire 1,3 miliardi di euro. Sbaragliando così la concorrenza grazie all'esperienza consolidata nello sport, essendo socio di minoranza del Liverpool e di maggioranza del Tolosa (oltre che vantare partnership varie, che negli ultimi 20 anni hanno portato alla creazione di più di 20 miliardi di dollari in imprese sportive).

Milan, volata scudetto: ecco perché Ibrahimovic non ha giocato con l'Atalanta

Leao-Theo, il Milan corre verso lo scudetto. L'Atalanta perde e rischia l'Europa

E Investcorp? La sua esclusiva nella trattativa è scaduta il 30 aprile e sembrava potesse chiudere l'affare entro inizio maggio. Invece ora, come riporta la Reuters, ha fatto sapere di «avere interrotto le trattative con il Milan, per il mancato accordo con loro sulla soluzione di certe questioni», senza specificare quali. Non solo. Elliott, ma questo non era più un segreto, potrebbe restare con una piccola quota per investimento e per garantire la continuità gestionale. In fin dei conti, c'è la questione stadio da portare avanti con l'Inter. E il nuovo impianto resta una fonte di guadagno notevole, che continua a fare gola a tutti. L'hedge fund di Paul Singer ha anche praticamente definito la tipologia dell'operazione con RedBird, che dovrebbe mettere sul piatto almeno 600 milioni di euro di equity. Se tutto andrà secondo le attese, la cessione potrebbe concretizzarsi nei prossimi giorni, al termine del campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA