United, prima vittoria a porte aperte. Pari tra Bayern e Lipsia: a segno Kluivert. Simeone in testa alla Liga

L'esultanza di Kluivert
di Giuseppe Mustica
3 Minuti di Lettura
Sabato 5 Dicembre 2020, 20:55 - Ultimo aggiornamento: 22:59

Nella prima partita a porte aperte del campionato inglese (stasera ci sarà il Chelsea, domani altre due gare), il Manchester United, vince sul campo del West Ham. 1-3 il finale per gli uomini di Solskjaer – che non salva comunque la panchina, appesa al passaggio del turno in Champions – che ribalta nel secondo tempo la squadra di Moyes. Soucek porta avanti i padroni di casa, ma nello spazio di 3’ prima Pogba e poi Greenwood (65’ e 68’) capovolgono la situazione. Ci pensa Rashford a chiudere i conti. Vince semplice anche l’altra squadra di Manchester, il City, che con la vittoria odierna contro il Fulham, comincia a risalire la classifica della Premier League: classico 2-0 per la banda di Guardiola, che liquida la pratica già nel primo tempo con le reti di Sterling e il rigore di De Bruyne. Curiosità: il tecnico catalano per la prima volta nella sua carriera non ha effettuato nemmeno una sostituzione. Chi è partito dall’inizio ha chiuso la gara. Pareggio esterno (1-1) per l’Everton di Ancelotti sul campo del Burnley. Calvert-Lewin risponde a Brady. Per il tecnico italiano la classifica inizia a farsi un po’ preoccupante. 

BUNDESLIGA 

Il big match di giornata tra Bayern Monaco e Lipsia non ha deluso le aspettative. Finisce 3-3 in Baviera. E c’è anche la prima rete di Kluivert con la sua nuova maglia: l’ex Roma, al 36’, ha firmato il momentaneo 2-2. Non segna Lewandowski, ma c’è Muller, con una doppietta, a far rimanere in testa al campionato la squadra di Flick. Mezzo passo falso del Borussia Dortmund (dopo la sconfitta interna dello scorso weekend), che non va oltre l’1-1 sul campo del Francoforte. Pesa per Favre l’assenza di Haaland – anche oggi fuori – che si affida a Reyna per impattare dopo il vantaggio di Kamada. In campo per tutto il secondo tempo Moukoku: il 16enne si muove bene e va più volte alla conclusione. Inizia a crescere il baby prodigio del calcio tedesco. Domani in campo il Leverkusen, che con una vittoria può andare ad un punto dalla capolista Bayern Monaco.

LIGA

Zidane salva la panchina. Almeno per questo weekend. Ma anche quella del tecnico francese è legata fortemente al cammino in Champions. Intanto il Real Madrid vince 1-0 sul campo del Siviglia grazie all’autorete di Bono al 55’. Terzo posto momentaneo in classifica per i Blancos che non hanno comunque giocato una buona gara. Era evidente che la testa fosse alla sfida decisiva contro il Borussia Monchengladbach di mercoledì. In testa alla Liga – con una gara in meno rispetto alle altre – c’è l’Atletico Madrid del Cholo Simeone. Vincono 2-0 i Colchoneros contro il Valladolid: Lemar – al primo gol con la casacca madrilena – e Llorente sono stati i marcatori. Suarez, al centro delle inchieste in Italia, ha superato il Covid ed è stato mandato in campo dal primo minuto. Ma è apparso ancora lontano dalla migliore condizione ed è stato sostituito dopo un’ora di gioco. Ha perso il Barcellona, in serata, contro il Cadice. E la squadra di Cervera, dopo aver battuto il Real, si prende il lusso di far fuori dalla lotta alla Liga i blaugrana. Finisce 2-1, e la squadra di Koeman adesso è distante 12 punti dalla vetta e settima in classifica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA