RAGGI

Malagò: «Senza Olimpiadi non ci sono i soldi per Euro 2020»

Mercoledì 21 Settembre 2016
19
«In virtù delle maggiori esigenze dell'Uefa, dobbiamo investire circa 10 milioni e 600mila euro per ospitare le partite dell'Europeo 2020. Se viene meno la candidatura olimpica, quei soldi il Coni non può più tirarli fuori. Questo è il primo di tanti problemi». Lo ha spiegato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, parlando alla conferenza stampa seguita al 'no' della sindaca Virginia Raggi alla candidatura di Roma 2024. Il numero uno dello sport italiano ha poi smentito il post scritto dalla Raggi secondo la quale l'organizzazione delle partite di Euro 2020 sarebbe avvenuta «grazie allo sblocco delle procedure comunali e alla stretta collaborazione con Figc e Coni». «Non è così e lo dimostra la corrispondenza con Gianni Infantino (all'epoca segretario della Uefa, ndr) - ha spiegato Malagò - Sono stato io a metterci la faccia nel 2014 per dare le garanzie sull'Olimpico, che è di proprietà del Coni. Già all'epoca si parlava di candidatura olimpica e se ora si ritira, il Coni quei soldi non può più tirarli fuori». Ultimo aggiornamento: 19:32


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma