Lazio, un altro colpo in serbo: i biancocelesti su Grujic

Martedì 12 Giugno 2018 di Alberto Abbate
Red carpet per un altro colpo in serbo: la Lazio può pescare ancora a Liverpool. Dopo Luis Alberto e Leiva, ecco Marko Grujic. Difficile spiegarlo, sembra il vice d’entrambi. Perché un po’ mediano, un po’ trequartista, questo spilungone di appena 22 anni col vizio del gol. Forse per questo a Roma tutti temono sia piuttosto l’erede del compagno Milinkovic, insieme a lui campione del mondo Under 20. Oggi viaggiano insieme in Nazionale maggiore con un sogno mondiale: «Dalla Russia può dipendere il futuro di tutti noi», spiega Marko, in prestito al Cardiff nell’ultima stagione. Era stato comprato dai Reds nel 2016 per 5 milioni, dopo l’esplosione nella Stella Rossa. In patria è considerato il sostituto naturale di Matic, poco importa che somigli più a uno Stankovic dalle lunghe leve. Grujic sa interdire davanti alla difesa, ma soprattutto offendere con una naturale propensione all’inserimento e una forza devastante nel tiro dalla distanza. C’è l’agguerrita concorrenza del Fulham (con un’ampia colonia serba) su di lui, ma la Lazio ha una corsia preferenziale col Liverpool. Anzi, già impostata un’operazione simile a quella di due anni fa con Luis Alberto: prestito con obbligo di riscatto a 5-7 milioni. 

FRECCIA
A Formello smentisce il diesse Tare, ma dalla Serbia giurano sia in pressing sui dirigenti inglesi e su Klopp per lasciarlo andare. Grujic, a prescindere dalla partenza di Milinkovic, sarebbe il tassello giusto a centrocampo. E chissà che, per sciogliere ogni riserva del Liverpool, non possano riprendere i colloqui pure per Strakosha sulla base di 30 milioni. La Lazio a quel punto però dovrebbe rivedere le proprie strategie, avendo già bloccato come vice il belga 35enne Proto dall’Olympiakos. In Premier intanto si continua a trattare anche col West Ham per la cessione di Felipe Anderson. Lotito non ha intenzione di scendere sotto i 45 milioni (10 ovvero il 25% andrà al Santos), fondamentali per tentare eventualmente l’assalto a Pione Sisto, pronto a fare gli interessi del Celta Vigo: «Se dovessi fare un buon mondiale, il mio club ne sarebbe felice». Un po’ meno la Lazio che, sopra i 25 milioni, mollerebbe subito la presa. 

DIFESA
Non verrà fatta nessun’asta per Politano: «Piace anche alla Lazio oltre che a Inter, Roma e Napoli. Vedremo chi lo comprerà», spiega l’agente Lippi. Ma al momento col Sassuolo Tare tratta solo Acerbi: ancora distanza su domanda e offerta perché in Emilia non mollano un centesimo dei 15 milioni richiesti. Lotito in persona al momento lavora sulle fasce: nuovi contatti con Preziosi per chiudere Laxalt prima del mondiale. La novità è un vecchio pallino d’Inzaghi: piace Widmer per un posto da titolare che possa far prescindere da Basta e Patric. A Udine già chiedono oltre 10 milioni, dentro al Pozzo però spesso si trovano improvvise soluzioni. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA