Lazio, seconda sconfitta consecutiva: l'Inter vince 1-0 grazie alla rete di Marinelli

Lazio, seconda sconfitta consecutiva: l'Inter vince 1-0 grazie alla rete di Marinelli
di Giuseppe Mustica
3 Minuti di Lettura
Domenica 5 Settembre 2021, 19:31 - Ultimo aggiornamento: 21:20

L’Inter rimane a punteggio pieno. La Lazio invece è ancora ferma a zero. La squadra di Carolina Morace perde 1-0 contro quella di Rita Guarino: e dopo due partite la classifica piange. Le biancocelesti rimangono a galla fino alla fine grazie alle parate di Ohrstrom, che è praticamente insuperabile e riesce anche ad ipnotizzare Simonetti che a inizio ripresa spedisce dagli 11 metri sulla traversa.

Ma non può nulla, nel primo tempo, sul colpo di testa di Gloria Marinelli – al secondo centro consecutivo – che decide la partita. Una Lazio che paga a caro prezzo la poca presenza offensiva: Andersen è incisiva a sinistra ma dentro l’area non riesce a trovare una sponda di valore. Nemmeno quell’Adriana Martin che l’anno scorso, in Serie B, è stata la vera trascinatrice di una squadra che adesso non riesce a segnare. E che pecca in alcune situazioni difensive. Ribadiamo, se oggi in porta non ci fosse stata l’ex portiere della Fiorentina, il passivo sarebbe stato completamente diverso e assai più pesante.

Cambio passo

Serve un cambio di passo e non sarà facile. Anche se la Morace rimane fiduciosa sapendo che questa squadra, così giovane, è ancora tutta da assemblare e che comunque il tempo ancora c’è. La classifica come detto adesso è brutta, ma sono diverse le squadre a zero punti che si giocheranno con le biancocelesti la salvezza: perché l’obiettivo di una squadra alla prima storica presenza in Serie A, e che è stata costruita in poco tempo, non può che essere quello di una permanenza nella massima serie.

Idee annebbiate

La Lazio, dalla metà campo in su, ha avuto le idee annebbiate. Complice anche l’Inter, ovviamente, molto compatta in fase di non possesso ma soprattutto più cattiva quando c’era da riconquistare il pallone. Anche questo è mancato alla squadra di Lotito: quella voglia di andare ad azzannare la sfera. Quasi sempre in ritardo sulle seconde palle le biancocelesti, che ne hanno risentito durante i 90 minuti, non riuscendo praticamente a ribaltare l’azione. E così è davvero dura riuscire a fare risultato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA