Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lazio, Sarri chiede un colpo in attacco. Dal sogno Mertens a Cabral: tutti i nomi

In attacco bisognerà fare qualcosa, soprattutto alle spalle di Immobile

Lazio, Sarri chiede un colpo in attacco. Dal sogno Mertens a Cabral: tutti i nomi
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Giugno 2022, 12:31

Adesso che è anche ufficiale, non ci sono più scuse. Sarri ha deciso di proseguire il proprio percorso con la Lazio a lunga scadenza. Altri tre anni significano che il Comandante ha ricevuto dalla società le garanzie chieste, soprattutto sul mercato. Tra un mese praticamente si partirà con la nuova stagione e per il tecnico sarà fondamentale gettare subito le basi per la rifondazione della rosa senza attendere inizio settembre. Tra i colpi urgenti ci sono il portiere e i due centrali di difesa, ma anche in attacco bisognerà fare qualcosa, soprattutto alle spalle di Immobile.

Lazio: Immobile imprescindibile per l'attacco, ma serve anche un cambio

Il reparto avanzato è stato certamente quello con meno problemi in questo primo anno di gestione Sarri. D’altronde il “Sarrismo” è «la concezione del gioco del calcio fondata sulla propulsione offensiva», perciò sarebbe stato un paradosso vedere una Lazio in difficoltà lì davanti. Se poi ti ritrovi anche il capocannoniere della Serie A per la quarta volta in carriera allora è tutto più semplice. Proprio attorno a Immobile però risiedono le principali riflessioni di mercato. Non per una partenza, ovviamente. Il capitano biancoceleste è ormai un simbolo e a Roma ha trovato la sua casa. Gli anni però avanzano, e per quanto sia difficile toglierlo dal campo come più volte sottolineato da Sarri, anche il numero 17 in alcuni momenti della stagione ha bisogno di rifiatare e a dimostrarlo sono le 40 presenze stagionali nonostante le tre competizioni: mai così poco da quanto è sbarcato nella Capitale.

Lazio, Mertens il sogno: dal belga a Cabral, tutte le opzioni per il reparto avanzato

Perciò tra le priorità Sarri ha inserito anche un vice Immobile di buon livello. Non sarà impresa semplice trovarlo, ma con la bocciatura di Muriqi sarà allo stesso tempo indispensabile. In attesa di trovare l’accordo col Maiorca per il riscatto del kosovaro (circa 10 milioni), il Comandante lì davanti sogna il grande colpo. Si tratta di Mertens, col quale il tecnico ha già parlato di recente per provare a convincerlo.

Sarri, ufficiale il rinnovo del tecnico: ma ora c’è da migliorare l’intesa con Tare. Lotito mediatore

Alla Lazio basterebbe offrire un biennale da 2 milioni di visto che il Napoli ha messo sul piatto poco meno di 1,5 milioni per un anno con opzione per un altro. Un trattamento che non sta piacendo al più grande marcatore della storia dei partenopei con 148 gol, seguito anche da qualche punzecchiata di De Laurentiis: «Dovrà scegliere tra il Napoli o la vile moneta». Sul belga sembra esserci anche il Botafogo dal Brasile, destinazione meno considerata. In attesa di novità la Lazio continua a tenere d’occhio le alternative. Caputo piace tanto, anche a Immobile, ma la Sampdoria ha alzato le pretese (3 milioni). Il Comandante virerebbe volentieri su Pinamonti, ma difficilmente l’Inter chiederà meno di 20 milioni per il classe ’99. Così nell’ultimo periodo Tare sta provando a convincere il tecnico a tenere Cabral nonostante le 4 presenze in quattro mesi. Per Sarri resta l’ultima spiaggia, ma tramite un nuovo prestito sarebbe anche l’opzione più vantaggiosa economicamente considerando gli investimenti da fare negli altri reparti.

Calciomercato Lazio: Carnesecchi, Romagnoli e Mertens. Le richieste di Sarri dopo il prolungamento di contratto

© RIPRODUZIONE RISERVATA