Lazio, Immobile in dubbio e Felipe Anderson spera contro il suo "solito" Galatasaray

Lazio, Immobile in dubbio e Felipe Anderson spera contro il suo "solito" Galatasaray
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Dicembre 2021, 15:41

Mentre si avvicina la sfida contro il Galatasaray, in casa Lazio il dubbio amletico resta lo stesso: Ciro c’è, Ciro non c’è. Un interrogativo sul quale sicuramente la rifinitura potrà dare ulteriori novità. Sarri e il suo staff attendono, ma la tentazione di non rischiare Immobile è alta. La decisione sull’impiego o meno del bomber influirà ovviamente sulle scelte offensive. In caso di forfait del capitano, con ogni probabilità il Comandante sceglierà il tridente col falso nueve, con Pedro in vantaggio per giocare al centro.

UN MESE SOTTO TONO – Una chiave tattica che spalancherebbe le porte a Felipe Anderson. Dopo 20 presenze da titolare per un totale di 1543 minuti, il brasiliano a Marassi ha iniziato la gara in panchina. Il crollo di rendimento nell’ultimo periodo è stato lampante. L’ultimo gol risale alla trasferta europea del 4 novembre al Velodrome contro il Marsiglia poco più di un mese fa. Da lì sono passati 34 giorni, ma del vero Pipe si è vista solamente l’ombra. In molti collocano l’inizio del calo all’ormai celebre gol del momentaneo 2-1 contro l’Inter dello scorso 16 ottobre in Serie A, ma il classe ‘93 aveva subito smorzato le polemiche in conferenza a Formello: «Sono sempre stato un uomo giusto e mi dispiace per quello che ho visto, ma ci siamo resti conto che in quel momento non serviva fermare il gioco».

ANCORA IL GALATASARAY – Un Felipe maturo al quale però sembra si sia spenta la luce nonostante la stima di Sarri: «Potenzialmente è un fenomeno. Ha qualità straordinarie su ogni punto di vista, ma ha un carattere delicatissimo». Un “difettino” secondo il Comandante che non ha permesso al calciatore ancora di sbocciare. Eppure le condizioni di Immobile potrebbero fornire un assist proprio a Pipe. Con Pedro falso nueve il brasiliano tornerebbe a destra completando il tridente con Zaccagni a sinistra.

Un’altra chance per incrementare il record personale con il Galatasaray. I turchi sono infatti la squadra più affrontata dall’esterno biancoceleste in Europa League. Tre precedenti in perfetto equilibrio: una vittoria, un pareggio e una sconfitta. Contro i Leoni di Istanbul il numero 7 trovò anche la via del gol nel ritorno dei 16esimi di finale della stagione 2015/16 con il quale la Lazio si aggiudicò il passaggio del turno. Proprio quello che servirebbe giovedì sera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA