Juventus, Sarri: «La Champions è un sogno, il peso è vincere in Italia»

Martedì 25 Febbraio 2020 di Alberto Mauro
 Sarri: «La Champions è un sogno, il peso è vincere in Italia»

Ci sono parecchi avversari per la Juventus a Lione, non soltanto la squadra di Rudi Garcia. Il primo in assoluto è il Coronavirus, che ha sconvolto la routine del calcio italiano ma non dovrebbe provocare scompensi in Champions, al netto delle riserve del sindaco di Décines, comune nel quale risiede lo stadio Groupama pronto ad accogliere l’ottavo di andata domani sera.

«Il Coronavirus non è un problema italiano ma europeo - afferma Sarri- , in Italia risultano più casi positivi semplicemente perché abbiamo fatto migliaia di tamponi, mentre in Francia sono stati fatti solo 300 tamponi, facendone di più salirebbe anche il numero di positivi. I nostri tifosi hanno tutto il diritto di essere qui, abbiamo il dovere di cercare di contenere il virus e risolvere la situazione». L’altro nemico è il silenzio dello Stadium, il primo marzo in occasione di Juventus-Inter. «Se Juve-Inter si giocherà a porte chiuse allora tutte le partite della prossima giornata dovrebbero giocarsi a porte chiuse».

Sarri derubrica l’Europa a sogno complicato: «Sento molto più il peso della responsabilità quando giochiamo in Italia: lì abbiamo l’obbligo di vincere. Facciamo pure finta di nulla, ma in Champions ci sono squadre che hanno una potenza superiore alla nostra, siamo tra le 10-12 squadre che hanno questo obiettivo/sogno. Ma è un sogno difficilissimo per il panorama del calcio italiano attuale. Siamo molto fortunati nel poterlo inseguire». E la panchina è ben salda: «Il mio destino legato alla Champions? Mi pare che il presidente Agnelli ieri abbia parlato di progetto triennale».
 

Ultimo aggiornamento: 20:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua