JUVENTUS

Il Napoli vuole uscire dalla crisi contro la Juventus: Gattuso cerca conferme sul futuro e punta sul 4-2-3-1

Venerdì 12 Febbraio 2021 di Pasquale Tina
Il Napoli vuole uscire dalla crisi contro la Juventus: Gattuso cerca conferme sul futuro e punta sul 4-2-3-1

Una vigilia diversa da tutte le altre. Perché non c’è soltanto l’attesa per il big match contro la Juventus, ma tanti dubbi sul futuro di un Napoli che non riesce a ritrovarsi. E le ombre si allungano sul futuro di Rino Gattuso, la  cui permanenza in panchina vacilla, a dispetto delle ultime rassicurazioni della società. Una sconfitta domani sera contro la Juventus aprirebbe un processo che finora De Laurentiis non ha voluto affrontare: il presidente spera nella scintilla per rimettere in sesto la stagione ed evitare il ribaltone tecnico. Ma senza una reazione, il numero uno del club dovrà prendere una decisione sul futuro del Napoli che non può abbandonare la lotta Champions già a febbraio. Il presidente sarà accanto alla squadra nell’immediata pre-partita: sta cercando di infondere tranquillità al suo gruppo e a Rino Gattuso, chiamato ad una netta inversione di tendenza per rilanciare il Napoli che sembra entrato nel tunnel delle incertezze.

LA FORMAZIONE. Il condottiero azzurro non è neanche fortunato. Il suo Napoli è in emergenza piena per quanto riguarda gli infortuni. Dopo l’Atalanta, si sono fermati pure Hysaj e Demme. Tradotto: la difesa è ridotta all’osso, il centrocampo quasi. Il quartetto che avrà il compito di proteggere Ospina è obbligato: Maksimovic e Rrhamani coppia centrale, Di Lorenzo e Mario Rui sugli esterni. In mediana toccherà a Bakayoko e Zielinski. Gattuso, infatti, sta pensando al 4-2-3-1 offensivo mostrato nel secondo tempo di Bergamo contro l'Atalanta: Politano e Lozano esterni, Insigne trequartista a ridosso di Osimhen. E' un'idea che intriga molto l'allenatore azzurro.Tutto in una notte. Il Napoli e Gattuso ci proveranno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA