Genoa-Verona 3-1: il Grifone festeggia la salvezza, Pecchia nei guai

Lunedì 23 Aprile 2018
Vittoria netta del Genoa che sconfigge il Verona 3-1 grazie ai gol di Medeiros, dell'ex Bessa e di Pandev per un successo che vale la salvezza. Non basta Romulo, a segno su rigore, alla squadra di Pecchia apparsa troppo remissiva e crollata nel finale dopo aver raggiunto il pareggio.
In palio c'erano punti pesantissimi e le due compagini lo hanno fatto capire sin dal fischio d'inizio. Genoa subito pericoloso con Medeiros la cui conclusione da sinistra impegna Nicolas. Sul ribaltamento di fronte il Verona sbaglia un gol clamoroso con Matos che in area piccola non riesce a ribattere in gol l'assist di Souprayen. Sono i padroni di casa a premere maggiormente e al 7' Genoa in vantaggio. Azione orchestrata da Medeiros che scambia al limite con Laxalt prima di lasciar partire un preciso sinistro che batte Nicolas. Il Verona sembra accusare lo svantaggio e fatica a costruire una risposta adeguata mentre il Genoa continua a spingere peccando però di precisione. I rossoblù mantengono il controllo della gara e un maggiore possesso palla senza però riuscire ad arrivare al raddoppio. Solo nel finale di tempo il Verona trova una maggiore continuità in attacco grazie a Romulo che proprio al 45' sbaglia di testa il possibile gol del pareggio dopo una discesa di Cerci a destra.

In avvio di ripresa Genoa subito in avanti con Bertolacci che al 4' impegna Nicolas cercando la deviazione sotto porta. Tre minuti dopo Lapadula sfiora il palo in rovesciata su assist di Hiljemark. Ci pensa così Perin a far venire i brividi ai propri tifosi rischiando su un retropassaggio di Zukanovic ma Biraschi anticipa Valoti evitando il peggio. Al 15' Matos si ritrova il pallone in area ma sbaglia clamorosamente scatenando l'ira di Verde, da poco entrato, libero al centro. La squadra di Pecchia riesce comunque ad arrivare al pareggio grazie ad un calcio di rigore assegnato per un fallo di mano in area di Hiljemark su tiro di Cerci. Dagli undici metri Romulo non sbaglia. Il gol rianima il Verona ma il Genoa, grazie anche all'inserimento dell'ex Bessa, ricomincia a macinare gioco e al 33' torna in vantaggio: Lapadula calcia al volo su cross di Laxalt ma non centra la porta, il suo tiro viene raccolto da Lazovic sul fronte opposto che rimette in mezzo e trovando pronto Bessa bravo ad anticipare tutti con un destro preciso. Il finale è ancora di marca rossoblù con Laxalt prima e Pandev poi pericolosi. In pieno recupero ci pensa Goran Pandev a sorprendere il portiere avversario con un perfetto pallonetto dal limite che fa esplodere il Ferraris e condanna il Verona. Ultimo aggiornamento: 24 Aprile, 09:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA