FANTACALCIO

Fantacalcio, da Kulusevski a Ibrahimovic: cinque casi delicati in vista della ripresa

Sabato 23 Maggio 2020 di Francesco Guerrieri
Il contratto di Zlatan Ibrahimovic col Milan scade il 30 giugno, ma l'accordo si può prolungare fino alla fine di questa strana stagione
Il calcio italiano prova a tornare a una situazione di semi-normalità. I centri sportivi hanno ricominciato a ripopolarsi di giocatori che – per ora – hanno ripreso a lavorare individualmente. Per oggi, lunedì 18 maggio, era previsto l’inizio degli allenamenti in piccoli gruppi, decisione slittata a data da destinarsi per alcuni dubbi sul protocollo. E con i primi allenamenti sono arrivati anche i primi infortuni, che ci fanno subito ripensare al Fantacalcio: da Manolas a Pau Lopez. “Come stanno? Che si sono fatti?” si è già chiesto qualcuno sperando che il campionato riparta presto e possa ricominciare a schierare la formazione (nulla di grave, comunque).

Nel caos generale, una situazione delicata è quella che riguarda i giocatori in scadenza di contratto il 30 giugno – data che solitamente indica la fine della stagione - che sia un prestito o con il cartellino di proprietà del club. Cosa succede? Il ds del Parma Faggiano qualche giorno fa è stato chiaro: “Servono regole uniformi”. Partendo dal presupposto che una proroga dei contratti non può essere imposta, la soluzione percorribile può essere una sorta di accordo verbale tra le parti (in caso di un giocatore in prestito, delle tre parti) in cui viene presa la decisione comune di prolungare l’accordo fino al termine della stagione 2019/20, indipendentemente dalla data. Un caso più unico che raro, nel quale se i protagonisti coinvolti non dovessero mettersi d’accordo potrebbero crearsi dei nodi. Vediamo quali sono i cinque casi più delicati:

DEJAN KULUSEVSKI (Parma, in prestito dalla Juventus)
Da inizio stagione è uno dei giocatori sulla bocca di tutti. Chi l’ha preso all’asta ha fatto l’affare e ora già si sfrega le mani pensando a quando tornerà in campo. Ma con che squadra? A gennaio la Juventus l’ha comprato dall’Atalanta lasciando il giocatore a Parma (nonostante un tentativo per portarlo subito a Torino), il prestito di Kulusevski terminerà il 30 giugno ma i club potrebbero mettersi d’accordo per lasciarlo in gialloblù fino al termine del campionato. Se dovesse tornare alla Juve cambierebbe tutto: con D’Aversa è titolare indiscusso del tridente, in bianconero troverebbe decisamente meno spazio.

ZLATAN IBRAHIMOVIC (Milan)
Un caso dal quale può dipendere una stagione fantacalcistica: Zlatan è l’attaccante che sposta gli equilibri, averlo o non averlo fa una differenza enorme. All’asta di gennaio è stato il più pagato in tutte le leghe, il Milan vorrebbe tenerselo stretto almeno fino alla fine del campionato. Lo svedese ha il contratto in scadenza il 30 giugno, ma di rinnovo ancora non si parla: l’obiettivo a stretto giro è quello di trovare un accordo per andare avanti fino al termine di questa stagione, indipendentemente dalla data. Poi si vedrà.

RADJA NAINGGOLAN (Cagliari, in prestito dall’Inter)
A inizio stagione è tornato nella “sua” Cagliari per ritrovarsi. E c’è riuscito. Piazzato dietro le punte ha regalato gol e assist ai fantallenatori. Considerato tra i centrocampisti top in chiave Fanta, il suo futuro è in bilico tra i rossoblù e l’Inter. In casa nerazzurra è considerato un esubero e difficilmente troverebbe una collocazione nel 3-5-2 di Conte, per questo l’obiettivo dei due club è quello di trovare un accordo comune che soddisfi anche il giocatore: rimanere in Sardegna può essere la soluzione più logica, per il bene di tutti. Anche dei fantallenatori, che non vedono l’ora di rimetterlo in campo.

DRIES MERTENS (Napoli)
Come quello di Ibra, anche il suo contratto è in scadenza il 30 giugno prossimo. La speranza della società è quella di arrivare a un rinnovo prima della fine del rapporto, le parti stanno trattando da tempo per trovare una quadra ma occhio all’Inter, che ha già fatto una proposta a Dries. La volontà del giocatore è quella di rimanere in azzurro ma da parte di De Laurentiis servirebbe uno sforzo in più sull’ingaggio. Se non dovesse arrivare l’intesa sul prolungamento, non dovrebbe essere difficile comunque trovare l’accordo per tenere l’attaccante belga al Napoli fino alla fine della stagione, senza interrompere bruscamente il rapporto tra un mese.

ANDREA PETAGNA (Spal, in prestito dal Napoli)
A proposito di Napoli… la situazione di Andrea Petagna è simile a quella di Kulusevski: De Laurentiis si è assicurato l’attaccante per la prossima stagione, trovando però l’accordo con la Spal per lasciarlo a Ferrara fino al termine di quella attuale. Già, ma chi si aspettava questa pandemia? Le parti dovranno mettersi a lavoro per trovare una soluzione: la salvezza della Spal passa anche dai gol di Petagna, e per chi l’ha preso al Fanta è un' ottima terza punta che batte anche i rigori. Tra Milik e Lorente, al Napoli lo spazio non sarebbe lo stesso e i fantallenatori rischierebbero di ritrovarsi un attaccante che giocherebbe poco e niente.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani