FANTACALCIO

Fantacalcio, i consigli per la 7a giornata - Chi schierare e chi evitare: Sensi può esaltarsi nel big match, Ribery è rinato e merita ancora fiducia

Venerdì 4 Ottobre 2019 di Francesco Guerrieri
Il centrocampista dell'Inter Stefano Sensi (qui in azione contro il Barcellona) è un'ottima soluzione contro la Juve
Tutto pronto per la settima giornata di campionato, che a causa della scomparsa del presidente del Sassuolo Giorgio Squinzi inizierà domani alle 15 con Spal-Parma dopo il rinvio della gara in programma stasera tra il Brescia e i neroverdi. Vediamo chi mettere e chi evitare in questo turno di campionato.

BRESCIA-SASSUOLO
Rimandata a mercoledì 18 dicembre alle 20.45.

SPAL-PARMA (domani ore 15)
Fiducia a Petagna che vuole portare fuori la squadra da un periodo delicato, ok anche Kurtic e Murgia, quest’ultimo con riserva. Meno bene i difensori, che in questo momento convincono poco. Nel Parma sì Inglese (rigorista) e Gervinho, che in trasferta può colpire in contropiede. Kulusevski non si può lasciare fuori, a centrocampo Hernani e Kucka meglio di Barillà.

VERONA-SAMPDORIA (domani ore 18)
Qualcosa dalla squadra di Juric si può pescare: l’esperienza e il piede di Veloso possono sorpendere da un momento all’altro, Amrabat meglio di Lazovic e il 2000 Kumbulla può essere un’idea per la difesa. Stepinski ancora non ingrana. Difficile lasciare fuori Quagliarella in queste partite nonostante il momento non positivo, l’unico che può inventarsi qualcosa in un momento di crisi. Difesa da evitare, sugli esterno meglio Depaoli di Murru.

GENOA-MILAN (domani ore 20.45)
Sfida delicata tra due allenatori che rischiano la panchina. Promossi gli attacchi sia di qua che di là visti i momenti difficili delle difese. Sarà una partita tesa, occhio ai cartellini: a rischio soprattutto Radovanovic e Romero da una parte,  e Kessie e Calhanogli dall’altra. Criscito sì perché è rigorista, Suso l’ex che può inventarsi qualcosa. Ok Donnarumma, ma il rischio malus è dietro l’angolo.

FIORENTINA-UDINESE (domenica ore 12.30)
Ribery è rinato in viola e va messo, così come anche Chiesa che ha fatto bene a San Siro rigore a parte. Castrovilli vive un magic moment,  Badelj non è da bonus e preferiamo Pulgar che batte i rigori. Più Lirola di Dalbert, Pezzella e Milenkovic sicuri dietro e pericolosi in attacco. Gara particolare per De Paul che vorrà fare bella figura contro la squadra che l’ha cercato in estate. Musso sta vivendo un periodo d’oro e si può confermare. Okaka ha dimostrato di stare bene, Mandragora, Fofana e Jajalo per un buon voto.  Larsen cerca continuità e si può mettere.

ATALANTA-LECCE (domenica ore 15)
Muriel cerca il gol dell’ex, uno tra Gomez e Ilicic può rimanere fuori così come Zapata. Voi metteteli tutti ma attenzione a coprirvi. Difesa tra alti e bassi, sì alle certezze: Toloi e Palomino su tutti. Hateboer e Gosens meglio di Freuler e de Roon. Fiducia a Gollini tra i pali. Nel Lecce Babcar può essere un’idea come terza punta, il fattore rigori fa la differenza per Mancosu e va bene anche Falco. Evitate centrocampo e difesa.

BOLOGNA-LAZIO (domenica ore 15)
In casa semaforo verde per Orsolini e Palacio, meno consigliati Destro e Santander. Medel e Poli si possono lasciare serenamente fuori, Tomyiasu può tornare quello delle prime giornate. La squadra di Inzaghi vuole ripartire dalla vittoria in Europa League. Immobile si mette sempre, Luis Alberto cerca il jolly e Milinkovic ha ricominciato a segnare. Copritevi se volete mettere Correa e Caicedo, Lazzari non attraversa un buon momento ed è in ballottaggio. In difesa prendiamo Acerbi.

ROMA-CAGLIARI (domenica ore 15)
Alti e bassi per i giallorossi, dai quali peschiamo le certezze: Kolarov e Dzeko a occhi chiusi, Florenzi può giocare più avanti ma occhio perché è in dubbio. Si può mettere Florenzi, Veretout più di Cristante. Fazio è una soluzione che può anche portare bonus. Sfida speciale per Pellegrini cresciuto nella Roma che spinge sulla fascia ma può soffrire. L’altro ex è Nainggolan, che se giocherà avrà mille motivazioni per fare bene: potete scherarlo anche se non al 100%. Davanti ok a Joao Pedro che tira i rigori, Simeone solo se non avete soluzioni migliori.

TORINO-NAPOLI (domenica ore 18)
Un Gallo Belotti così in forma è da mettere anche contro una big come il Napoli. Fiducia anche a De Silvestri e Ansaldi, i centrocampisti centrali possono soffrire di più così come la difesa, dove i ci convince solo Izzo. Sirigu buona idea se non avete alternative migliori. Mertens può esaltarsi, Llorente sta meglio di Milik e Callejon può essere una soluzione. Insigne cerca il riscatto dopo le polemiche dei giorni scorsi, ok anche Fabiàn Ruiz. Occhio alla difesa perché rischia di soffrire l’assenza di Koulibaly.

INTER-JUVENTUS (domenica ore 20.45)
In un big match come questo i giocatori importanti sono da schierare senza paura. Ronaldo e Lukaku, De Ligt e Skriniar, Sensi e Pjanic. Più prudenza sui “comprimari” come D’ambrosio da una parte o Matuidi che rischia il cartellino dall’altra. Queste sono le partite in cui Handanovic può fare il fenomeno, ok anche Szczesny.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA