FANTACALCIO

Fantacalcio, i consigli per l'8a giornata - Chi schierare e chi evitare: fiducia a Insigne, quanti rischi con Piatek

Venerdì 18 Ottobre 2019 di Francesco Guerrieri
Lorenzo Insigne è pronto a rispondere sul campo ai messaggi che gli ha mandato De Laurentiis
Dopo la pausa per le nazionali si torna in campo per l’ottava giornata. Occhio, perché è un turno per il Fantacalcio che nasconde qualche trappola dovendo fare oggi la formazione per una giornata che va avanti fino a lunedì sera con il posticipo tra Brescia e Fiorentina. Il rischio di giocare in dieci c’è, copritevi con qualche titolare sicuro se avete giocatori in ballottaggio. Vediamo chi mettere e chi evitare nel turno post nazionali.

LAZIO-ATALANTA (domani ore 15)
Nella difesa di Inzaghi l’unico a dare fiducia è Acerbi. Lazzari meglio di Lulic, spazio anche a Correa. Immobile non si discute. Muriel sostituirà Zapata e si può schierare, Gosens e Hateboer volano sulle fasce, il Papu è una scheggia impazzita. Più prudenza in difesa, Malinovskyi può essere il jolly a sorpresa. Portieri da evitare.

NAPOLI-VERONA (domani ore 18)
Approvato il blocco Napoli in casa. Mertens, Callejon, Koulibaly: tutti da mettere. Sì, anche Insigne nonostante il momento delicato che sta vivendo. Fabiàn può portare più bonus di Allan, Di Lorenzo è un treno sulla fascia. Il Verona farà fatica al San Paolo: Amrabat e Veloso possono essere due soluzioni a centrocampo se non avete alternative migliori, Stepinski si può evitare e Kumbulla rischia di soffrire anche in un momento positivo come quello che sta vivendo.

JUVENTUS-BOLOGNA (domani ore 20.45)
Sarri ha ancora qualche dubbio ma voi copritevi e mettete anche i giocatori in ballottaggio: quindi sì a Higuain e Dybala, così come Bernardeschi e Ramsey. Pjanic è uno degli uomini più in forma, Khedira è a rischio cartellino. Ok Szczesny (o Buffon). Orsolini non è da escludere a priori perché darà il massimo contro la squadra che lo controlla. Per il resto i giocatori del Bologna li potete tranquillamente evitare.

SASSUOLO-INTER (domenica ore 12.30)
Ciccio Caputo in casa può mettere in difficoltà anche un fenomeno come Handanovic, meglio lui di Berardi e Defrel. A centrocampo Traoré per un buon voto, difesa e portiere da evitare. Nell’Inter semaforo verde per Lautaro, potete pensare anche a Politano coprendovi. Lukaku ok anche dalla panchina. I cross di Candreva sono sempre pericolosi, meglio lui di Asamoah. Brozovic è una buona scelta.

UDINESE-TORINO (domenica ore 15)
L’Udinese è una squadra da alti e bassi: si può prendere De Paul perché rigorista, Lasagna non è più quello di una volta e Okaka dà più certezze. Ok Mandragora, Sema più di ter Avest. In difesa prendiamo Troost-Ekong, ma se ne può anche fare a meno. Il Toro è trascinato dai gol del Gallo, un Belotti in queste condizioni si mette a occhi chiusi. Qualche dubbio su Lyanco, Ansaldi può pescare il bonus e lo preferiamo a De Silvestri. Verdi è a caccia della prima rete in granata.

SAMPDORIA-ROMA (domenica ore 15)
Partita a rischio sospensione per maltempo, se si dovesse giocare sarebbe la prima di Ranieri sulla panchina blucerchiata. Il nuovo allenatore può dare una scossa, ma per ora meglio  mettere solo i giocatori con più esperienza: sì a Quagliarella che ha voglia di sbloccarsi e batte i rigori, Murillo torna titolare e anche Jankto è in cerca di riscatto. Pau Lopez può essere un’ottima scelta contro l’ultima in classifica, in difesa meglio Smalling di Mancini; Kolarov è una macchina da bonus. Può essere la partita di Cristante che è una delle scommesse di giornata, sulla trequarti intriga Florenzi in posizione avanzata. Ok Kalinic, ma non pensate che abbia l’affidabilità di Dzeko.

CAGLIARI-SPAL (domenica ore 15)
Olsen è una delle sorprese di questi primi mesi di Fanta e in casa contro la Spal si può schierare, meno consigliati i difensori: l’unico che ci convince è Pellegrini con le sue cavalcate sulla fascia. Nainggolan in casa è da mettere anche se non al 100%, Cigarini per un buon voto e il Cholito può portare bonus. Nella Spal meglio i centrali di centrocampo che gli esterni, Kurtic su tutti. Anche Murgia può essere una buona soluzione, ma copritevi perché è in dubbio. Petagna in forma ed è un’ottima scelta come terzo attaccante, Floccari potete lasciarlo fuori.

PARMA-GENOA (domenica ore 18)
Dai giocatori di D’Aversa possono arrivare bonus importanti perché il Genoa è in crisi e in emergenza difesa. Quindi sì al tridente Gervinho-Inglese-Kulusevski, in difesa Bruno Alves è quasi sempre una certezza e anche Darmian può essere un’idea. In mezzo al campo Kucka più di Barillà ed Hernani. In questo Genoa traballante bisogna pescare con intelligenza: evitate Radu e i difensori perché sono a rischio insufficienza, Ghiglione e Barreca se cercate bonus dalle fasce, Schone per i calci piazzati. Davanti meglio Kouame di Favilli (favorito su Pinamonti).

MILAN-LECCE (domenica ore 20.45)
E’ la prima di Pioli sulla panchina rossonera. Un Milan non in grande forma si può aggrappare alle parate di Gigio Donnarumma, in difesa capitan Romagnoli proverà a dare la scossa. Kessie rischia il cartellino, Biglia è fuori forma. Paquetà può inventarsi qualcosa ma considerate il fatto che non sta attraversando un gran momento. Non è una pazzia la sciare fuori Piatek, se avete di meglio potete escluderlo dai titolari perché anche lui è in affanno e potrebbe non giocare dall'inizio. Leao è l’unico in forma e va messo perché vuole continuare a stupire. Babacar è in forma, gli manca solo il primo gol con la maglia del Lecce e chissà che non possa arrivare proprio a San Siro; Mancosu è rigorista ma avrà una partita difficile, così come Falco che è il giocatore più in forma. Difesa da evitare in blocco.

BRESCIA-FIORENTINA (lunedì  ore 20.45)
Sandro Tonali è il faro della squadra di Corini e vorrà mettersi ancora in mostra contro una delle squadre interessate a lui; Donnarumma ha una media gol pazzesca e può migliorarla ancora, a sorpresa preferiamo lui a Balotelli, Bisoli se cercate un jolly. Joronen può prendere un buon voto con qualche malus. Se da una parte c’è Tonali dall’altra c’è Castrovilli, altro giovane centrocampista italiano dal buon voto. Ribery è scatenato e non si può lasciare fuori, ok anche Chiesa ma copritevi perché è in dubbio e si gioca lunedì. Pulgar può essere un’idea perché batte i rigori, Lirola più di Dalbert. Pezzella e Milenkovic sono sempre pericolosi in area avversaria, anche Caceres sta facendo bene


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma