Brasile-Serbia 2-0, i Verdeoro senza problemi: decide la doppietta di Richarlison

Diretta Brasile-Serbia dalle 20,00: probabili formazioni e dove vederla in tv e in streaming
di Giuseppe Mustica
6 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Novembre 2022, 17:51 - Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 11:04

Il Brasile fa il suo: batte la Serbia 2-0 grazie alla doppietta di Richarlison arrivata nel secondo tempo. Nel momento in cui la squadra di Tite ha deciso di accelerare la gara s'è messa in discesa. E questo è successo nel secondo tempo, dopo una prima parte in cui la Serbia era riuscita a oscurare le linee di passaggio dei verdeoro e a rischiare davvero poco. Ma la qualità alla fine ha fatto la differenza, e l'ha decisa quello che fino a quel momento era stato sicuramente il peggiore in campo. Il primo gol di Richarlison (63') è semplice, a porta vuota, dopo la botta di Vinicius che Milinkovic respinge centralmente. Il secondo, dieci minuti dopo, è un capolavoro: pallone che arriva dalla sinistra, controllo così così con la sfera che si alza, sforbiciata pazzesca che fulmina il portiere del Torino. Una rete spettacolare. Di rara bellezza. La Serbia nel secondo tempo è scomparsa dal campo, abbattuta dalla voglia degli uomini di Tite di andare a prendere la Svizzera in testa al girone. Ma non solo per questo, anche per mandare un segnale forte, potente, alle avversarie: al Mondiale i verdeoro ci credono, eccome.

Per rendere meglio l'idea del secondo tempo favoloso della squadra sudamericana anche i legni colpiti da Alex Sandro - partita ancora bloccata sulla 0-0 - e da Casemiro, quando ormai la contesa era già incanalata. E, nel finale, a rendere meno amaro il passivo ci ha pensato anche Milinkovic, bravo in alcune circostanze. Unica nota negativa: l'infortunio di Neymar, uscito a dieci minuti dalla fine. Non sembrava niente di grave, più un cambio cautelativo. Ma solamente per questo, Tite, deve essere in pensiero.

Cristiano Ronaldo scrive il suo nome nella storia dei mondiali: è il primo ad aver segnato in 5 edizioni della competizione

SECONDO TEMPO

97' Finisce qui. Due a zero per il Brasile. Doppietta di Richarlison. 

90' Saranno 7 i minuti di recupero. 

87' Ormai è un assedio alla porta di Milinkovic: la squadra brasiliana arriva da tutte le parti. Stavolta però sulla conclusione di Rodrygo, Milinkovic non deve intervenire. 

82' Serbia fuori dalla partita, anche sotto l'aspetto mentale. Anche Casemiro vorrebbe iscriversi alla festa del gol: traversa. 

80' Problemi fisici per Neymar, che esce dal campo. 

73' GOL BRASILE: Doppietta di Richarlison, che mette in discesa la partita del Brasile. Sforbiciata pazzesca dell'attaccante del Tottenham che controlla e colpisce al volo girando alle spalle di Milinkovic. Gol bellissimo, da copertina. 

70' Serbia vicina al pari: calcio d'angolo, mischia furiosa dentro l'area di rigore e prima Danilo, e poi Marquinhos, riescono ad anticipare gli attaccanti serbi pronti a colpire. 

67' Altra occasione per il Brasile: prima Milenkovic ferma Neyamar, il pallone arriva sui piedi di Vinicius che entra in area ma nel momento in cui prova la conclusione scivola e spedisce alle stelle. 

63' GOL BRASILE: La sblocca Richarlison: giocata di Neymar che libera Vinicius che calcia di prima intenzione, Milinkovic respinge centralmente e lì c'è l'attaccante del Tottenham che segna a porta vuota e porta avanti la squadra di Tite. 

60' Ci prova Alex Sandro, dai 30 metri, con un mancino terrificante che sbatte sul palo. Milinkovic era battuto dalla conclusione del giocatore della Juventus

55' Alza i ritmi il Brasile, che adesso arriva con una certa tranquillità dalle parti dell'area di rigore dell Serbia. Adesso il pallone arriva sui piedi di Neymar in mezzo all'area che prova la girata col mancino: di poco a lato. 

50' Deviazione in angolo della barriera: Neymar ci prova, ma sbatte sul muro serbo.

49' Punizione dal limite per il Brasile: Gudelj stende Neymar e si becca anche il giallo. 

46' Subito la più grande occasione della partita sui piedi di Raphinha, che tutto solo davanti a Milinkovic spara addosso al portiere del Torino. 

46' Iniziata la ripresa, nessun cambio.

PRIMO TEMPO

46' Finisce con un minuto di recupero il primo tempo. Prima parte di gara con poche emozioni. Serbia ben messa in campo, Brasile che non alza il ritmo e che di conseguenza non trova spazi. 

41' Errore di Milenkovic che prima regala a Vinicius il pallone per il vantaggio, poi chiude nel momento il cui il madrileno stava per concludere. 

35' La migliore occasione per il Brasile fino al momento capita sui piedi di Raphinha che dopo un uno-due con Paquetà si ritrova il pallone tra i piedi al limite dell'area. Il sinistro però è debole e Milinkovic blocca senza problemi. 

31' Raphinha ha lo spazio per mettere in mezzo da buona posizione, ma Milinkovic anticipa l'intervento sul cross e sventa la minaccia. 

28' Pallone filtrante di Thiago Silva per Vinicius, ma l'uscita bassa sui piedi di Milinkovic è perfetta. Il portiere del Torino poi perfeziona l'intervento con i piedi. Ed esulta. 

25' Palla persa in mezzo al campo dal Brasile e ripartenza veloce della Serbia con Tadic che crossa. Alisson però è nuovamente attento e blocca in presa alta. 

20' Sono passati venti minuti e ancora non s'è visto un tiro in porta. La Serbia è ben messa in campo, il Brasile trova pochi spazi. E i ritmi sono quelli che sono. 

13' Vinicius svernicia Zivkovic e arriva sulla linea di fondo. Fermato all'ultimo secondo e angolo per il Brasile. Neymar, sulla battuta, ci prova direttamente dalla bandierina con Milinkovic costretto ad alzare sopra la traversa. 

10' Muove bene il pallone la Serbia, che riesce anche ad arrivare sul fondo e mettere un pallone in mezzo. Alisson però esce e blocca. 

6' Il primo ammonito della partita è Pavlovic che stende Neymar all'altezza del centrocampo. Faghani non vuole perdere la partita di mano ed estrare il giallo. 

4' Prima giocata di Vinic​ius, che salta il diretto avversario a sinistra e poi serve Neymar dall'altro lato. Riesce a chiudere con un poco di fatica la difesa della Serbia. 

1' Iniziata la partita. Il primo pallone lo muove la squadra di Tite.

Squadre in campo, ci sono gli inni nazionali. Prima quello del Brasile, adesso quello della Serbia.

Brasile-Serbia, le probabili formazioni

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Marquinhos, Alex Sandro; Casemiro, Paqueta; Raphinha, Neymar, Vinicius; Richarlison. CT: Tite.

SERBIA (3-5-1-1): V. Milinkovic-Savic; Veljkovic, Milenkovic, Pavlovic; Zivkovic, Lukic, Gudelj, S. Milinkovic-Savic, Mladenovic; Tadic; Mitrovic. CT: Dragan Stojkovic.

Arbitro: Faghani (Irn).

Dove vedere Brasile-Serbia in diretta tv e in streaming

Brasile-Serbia sarà possibile vederla in diretta tv in chiaro, a partire dalle 20, su Rai 1. La Rai ha acquisito i diritti del Mondiale e manderà tutte le sfide di questo torneo in diretta. In streaming invece, in maniera gratuita, la sfida si potrà seguire collegandosi al sito RaiPlay.it. Diretta testuale su IlMessaggero.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA