L'Atalanta coglie la prima vittoria in Champions: 2-0 alla Dinamo. Può ancora sognare gli ottavi

Martedì 26 Novembre 2019 di Salvatore Riggio

È ancora presto per gridare al miracolo, ma va detto che l’Atalanta è ancora in corsa per gli ottavi. Con il rigore di Muriel e il bellissimo gol di Gomez, la squadra di Gian Piero Gasperini vince 2-0 contro la Dinamo Zagabria e deve ringraziare anche il Manchester City, che resiste allo Shakhtar e pareggia 1-1. Ora all’Atalanta serve una vittoria in Ucraina e sperare che i Citizens non perdano contro i croati. Credendoci, si può fare. Soprattutto vedendo l’intensità messa in campo dai bergamaschi contro la Dinamo Zagabria. Gomez dà spettacolo: l’argentino non si ferma mai e disputa una delle sue gare più belle degli ultimi anni. I difensori avversari non riescono mai a fermarlo. Oltre all’argentino, Gasperini può sorridere per le prestazioni di Muriel, Gosens e de Roon. Dopo un avvio travolgente (Hateboer e due volte Pasalic lisciano il pallone in area da ottima posizione), è il colombiano a sbloccare il risultato su rigore (27’), dopo una clamorosa traversa centrata da Gosens con un tiro al volo. Trovato il vantaggio, l’Atalanta non si ferma e sfiora il raddoppio con Hateboer (Peric salva sulla linea) e rischia nel tiro a giro di Orsic che sbatte sulla traversa. Nella ripresa è subito Gomez: tunnel su Ivanusec e rete del 2-0. Il sogno dei bergamaschi continua. A rovinare la festa è stata la tensione fuori da San Siro a circa un’ora e mezza dal fischio di inizio. I circa tremila tifosi croati sono venuti a contatto con i bergamaschi: tre i tifosi atalantini feriti. 

LEGGI LA CRONACA

LEGGI CLASSIFICA

Ultimo aggiornamento: 27 Novembre, 00:44


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma