Gasperini: «Risultato che ci sta stretto. Ma la vittoria dà un senso alla nostra Champions»

Mercoledì 27 Novembre 2019
Gian Piero Gasperini
La prima volta non si scorda mai e la prima vittoria in Champions League per l'Atalanta regala un sorriso a Gian Piero Gasperini, «soddisfatto» e «contento» per il 2-0 rifilato alla Dinamo Zagabria che tiene la Dea in corsa per un posto negli ottavi di finale: «Il nostro è stato un monologo da grande squadra, abbiamo dimostrato di poter stare in Champions. Abbiamo creato davvero tante occasioni, tirato 21 volte verso la loro porta, c'è il rammarico per aver tenuto a lungo aperta questa gara. Sarebbe infatti stato meglio segnare uno o due gol in più, dobbiamo imparare ad essere più cinici e precisi sotto porta, ci risolverebbe molti problemi. I rigori per noi sono un incubo, con un po' di serenità in più però saremo più prolifici».
Gasperini tranquillizza sulle condizioni di Muriel («non sembra nulla di grave, incrocio le dita ma abbiamo finalmente trovato il nostro rigorista») ed esalta la prova sontuosa di Gomez: «Facciamo fatica a fare la graduatoria delle sue migliori partite ma oggi è amplificata perché l'ha fatta in Champions e quindi assume più valore». Ma Gasperini sogna ancora la qualificazione agli ottavi e non ha dubbi sul «massimo impegno» del Manchester City sul campo della Dinamo Zagabria: «Iniziamo a vincere noi contro lo Shakhtar, non sarà facile. Ma nemmeno battere il City per la Dinamo lo sarà».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma