Milano fa sua gara 1 di semifinale. Venezia beffata a due secondi dalla fine

Milano fa sua gara 1 di semifinale. Venezia beffata a due secondi dalla fine
di Marino Petrelli
2 Minuti di Lettura

Quasi 1900 spettatori al Forum di Assago ed è la notizia più bella dopo mesi di chiusure dei palasport. Si incontrano le vincitrici degli ultimi 4 scudetti, 2 per Milano, 2016 e 2018, e 2 per Venezia, nel 2017 e 2019. Vince Milano con un canestro di Shields a meno di due secondi sul tabellone, ma Venezia, arrivata al Forum dopo aver vinto gara 5 contro Sassari all'ultimo assalto, non demerita e tra 48 ore la gara 2 è in grande equlibrio. Domani gara 1 della seconda semifinale tra Happy Casa Brindisi contro Virtus Segafredo Bologna. Al Pala Pentassuglia ci saranno 535 spettatori ad incitare la “Stella del Sud”, alla prima storica semifinale scudetto.

LA PARTITA

L’Olimpia Milano è alla settima semifinale consecutiva, la tredicesima nelle ultime 14 edizioni dieiplayoff, mentre la Reyer è alla sesta consecutiva. Torna nel roster veneziano (e in quintetto iniziale) Wes Clark dopo alcune partite in tribuna. Punter per Milano e Tonut per Venezia illuminano l’avvio: 12-10 al sesto. Rodriguez entra e con sei punti in fila manda l’Olimpia avanti 20-13 al decimo. Il clima si accende, Shields segna il 25-20 poi si prende un fallo tecnico. Venezia non si scompone, Watt inchioda una super schiacciata, Stone mette la tripla del primo vantaggio, 33-34 al 17esimo. Milano è precisa ai liberi e chiude avanti 42-38 al riposo lungo. Punter con 11 punti conferma la statistica che lo vede unico giocatore delle due squadre sempre in doppia cifra nei quarti di finale.

Al ritorno in campo, Tonut mette cinque punti in fila per il 46-43, ma Milano è vivace e con le triple di LeDay e Shields trova il 57-45 al 26esimo. Stone con le triple riavvicina sul 60-55, ma due magie di Rodriguez chiudono il terzo periodo sul 64-55. Daye suona la carica e con cinque punti consecutivi rimette in corsa la Reyer: 67-66 al 33esimo. Milano non segna per quasi tre minuti, ci pensa Shields a sbloccarla.

La Reyer non molla, Tonut mette la tripla del 76-75 al 38esimo, De Nicolao firma il sorpasso sul 76-77. Nell'ultimo minuto accade di tutto. Watta sbaglia il +3 per Venezia, Hines segna e mette il libero aggiuntivo del 79-77, ancora Watt (16 punti, 10/12 ai liberi e 10 rimbalzi) segna i liberi del 79-79 a sei secondi dalla fine, Shields (25 punti, 5/6 da tre) appoggia l'81-79 a un secondo e sette decimi dalla fine. Dopo il time out della Reyer, Tonut (18 punti) sbaglia la tripla della vittoria. Milano porta a casa gara 1, ma le emozioni sono appena cominciate. 
 

Sabato 22 Maggio 2021, 23:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA