Basket, Brindisi e Bologna vincono anche gara tre: da sabato di fronte in semifinale

Beline
di Marino Petrelli
3 Minuti di Lettura

Brindisi nella storia. Vince anche gara 3, chiude la serie contro Trieste senza sconfitte e soprattutto si regala la prima semifinale scudetto della sua storia cestistica. Affronterà la Virtus Bologna che passa a Treviso dopo un tempo supplementare e chiude anch'essa 3-0. Si comincia sabato 22 in casa di Brindisi, ma la serie è apertissima. Domani in campo Sassari contro Venezia per la gara 4 di una serie che vede i lagunari avanti 2-1. 

ALLIANZ TRIESTE - HAPPY CASA BRINDISI 77-79

Trieste, con le spalle al muro, cerca una partita diversa rispetto alle prime due a Brindisi, dominate dalla Happy Casa. Gli ospiti riprendono da dove avevano lasciato 72 ore fa: 7-10 al quarto. La partita è vivace, Brindisi resta avanti 17-25, poi 20-25 al decimo. Da Ros trova il primo vantaggio per i padroni di casa, 27-26 al 14esimo. Brindisi sistema la mira da tre per il 33-41 al 17esimo. All’intervallo è 41-47. Perkins e Willis, 23 punti in due, hanno la metà dei punti complessivi di Brindisi. Al rientro in campo, gli ospiti provano l’allungo: 47-55 al 24esimo. Trieste non molla, Henry guida i suoi in attacco per il 55-58. Al 30esimo è 59-63. L’Allianz gioca il tutto per tutto per rimanere dentro la partita,

Upson schiaccia il 65-66. Si segna pochissimo, la posta in palio è molto alta. Brindisi resta avanti 67-73 a 120 secondi dalla fine. Trieste riavvicina sul 71-73, Henry sbaglia la tripla del sorpasso, Perkins (19 punti e 6 rimbalzi) schiaccia il 71-75, Thompson mette i liberi del 71-77, Cavaliero inventa una tripla da otto metri per il 74-77. Mancano tre secondi, Harrison blinda la vittoria con i liberi del 74-79, Cavaliero mette un’altra tripla da metà campo. Finisce 77-79, Brindisi chiude la serie 3-0 e vola in semifinale scudetto per la prima volta nella sua storia.

DE LONGHI TREVISO- SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA 100-105 (dts)

Treviso vuole allungare la serie dopo aver giocato un’ottima gara 2 a Bologna due giorni fa. La partita è di grande intensità da una parte e dall’altra con giocate di grande tecnica da parte dei giocatori più importanti delle due squadre. Il primo quarto si chiude 25-24, ma è nel secondo che Treviso alza il ritmo, trova triple incredibili con Logan, già a 17 punti segnati, Russell e Mekowulu. Bologna è in partita fino al 43-44, poi i padroni volano e chiudono 61-46 al riposo lungo. Incredibile la percentuale da tre punti: 13/18. Al rientro in campo, la Virtus blocca l’attacco trevigiano per oltre minuti e riduce 61-56. Logan mette qualche libero, ma Pajola e Ricci con la tripla danno il 68-66 al 26esimo. Non si segna quasi più e il terzo periodo finisce 70-68 (parziale di Bologna 9-22). La partita si infiamma, tripla di Chillo (10 punti), risposta da campione di Teodosic, canestro senza equilibrio di Belinelli, la Virtus sorpassa 80-81 al 35esimo. E’ un sussulto, la De Longhi rimette il naso avanti 87-82 a 120 secondi dalla fine.

Il finale è pazzesco e infinito. Pajola segna cinque punti in fila per l’87-87. Treviso perde palla, Teodosic (17 e sette assist) trova una tripla incredibile per l’87-90, Mekowulu segna due liberi, 89-90, Belinelli fa lo stesso per l’89-92. Logan anche lui 2/2 ai liberi per il 91-92. Pajola fa 1/2 ai liberi, 91-93. A sei e nove decimi secondi la Virtus commette un fallo ingenuo, Imbrò pareggia sul 93-93. L'ultimo tiro di Teodosic si spegne sul ferro, si va al supplementare. Pajola è in serata magica, tripla numero sei segnata su sette tentativi (25 punti e 7 assist) e 93-96. Mekowulu (14 punti e 7 rimbalzi) segna da sotto, Adams e Gamble tengono la Virtus avanti 96-100. Belinelli inventa il tiro da tre punti più importante della partita. Finisce 100-105 e sarà semifinale contro Brindisi

Lunedì 17 Maggio 2021, 23:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA