Eutanasia per atleta belga paralimpica che vinse l'oro nel 2012 a Londra

Mercoledì 23 Ottobre 2019
Eutanasia per atleta belga paralimpica che vinse l'oro nel 2012 a Londra

Eutanasia per l'atleta paralimpica che vinse l'oro alle Paralimpiadi. Si è spenta, all'età di 40 anni, la belga Marieke Vervoort. In carrozzina aveva vinto una medaglia d'oro nei 100 metri e ottenuto un argento nei 200 alle Paralimpiadi di Londra 2012; alle Paralimpiadi di Rio, nel 2016, invece, aveva vinto l'argento nei 400 e si era presa il bronzo nei 100.

Fine vita, cosa prevedono le leggi degli altri Paesi europei
Fine vita, malato di Sla scrive a Papa Francesco: «Talvolta morire è l'unica scelta»

Da quando aveva 14 anni soffriva di un'incurabile malattia muscolare degenerativa: nel 2008 aveva firmato i documenti per l'eutanasia, che in Belgio è legale. Ieri, come riporta il sito della Bbc, la campionessa ha deciso di andarsene.

Ultimo aggiornamento: 10:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma