Eurovision, Achille Lauro favorito su Mahmood e Blanco: ecco la "regola" che lo potrebbe aiutare

Lauro parteciperà al concorso come rappresentante della Repubblica di San Marino e potrà essere votato dagli italiani (ma solo nella finale)

Eurovision, Achille Lauro favorito su Mahmood e Blanco: ecco la "regola" che lo potrebbe aiutare
4 Minuti di Lettura
Lunedì 21 Febbraio 2022, 19:47

Una sfida tutta italiana infiammerà l'Eurovision 2022 che si terrà dal 10 al 14 maggio prossimo e a vincerla potrebbe essere Achille Lauro. A una condizione però: il cantante deve classificarsi per la finale. Dopo aver vinto il contest "Una voce per San Marino" Lauro salirà di diritto sul palco del PalaOlimpico di Torino in rappresentanza della Repubblica di San Marino e sfiderà anche i connazionali Mahmood e Blanco, vincitori del Festival di Sanremo 2022 con "Brividi". 

Davanti alla sfida in molti hanno evidenziato sui social la possibilità di un vantaggio competitivo importante per Lauro: il regolamento dell'Eurovision proibisce di votare per il cantante della propria nazione, quindi gli italiani non potranno sostenere con il proprio voto Mahmood e Blanco, ma potranno sostenere Lauro, in quanto candidato in uno stato estero (la Repubblica di San Marino).

Ma c'è un "però" : il voto "italiano" per Achille Lauro potrà concretizzarsi solamente nello step della finale e non in quello della semifinale. Vediamo nel dettaglio le regole del concorso.

 

Eurovision, tutte le regole del concorso

La ragione per cui gli italiani non potranno votare Achille Lauro nello step delle semifinali deriva direttamente dalla struttura del concorso.

Dei 41 paesi in gara, i "Big 5" (Italia, Regno Unito, Spagna, Francia e Germania) accedono direttamente alla finale. I restanti 36 - tra cui la Repubblica di San Marino - invece devono classificarsi tramite le semifinali che si terranno martedì 10 e giovedì 12 maggio. La votazione si compone di un 50% di televoto e di un 50% di giurie nazionali composte da 5 membri. Per ogni giornata di semifinale i 10 artisti più votati arriveranno alle finali. Quindi in totale alla finale di sabato 14 maggio ci saranno 20 artisti più i cantanti di Italia, Germania, Spagna, Regno Unito e Francia. 

Perchè gli italiani non potranno votare Achille Lauro alla semifinale dell'Eurovision 

Allora perchè Achille Lauro non può essere votato in semifinale dagli italiani? Perchè i 5 paesi "big" possono votare solo ad una delle due semifinali. In concreto l'Italia voterà nella prima semifinale (quella del 10 maggio) insieme alla Francia e agli altri 18 paesi concorrenti. Achille Lauro, in rappresentanza della Repubblica di San Marino, sarà sul palco il 12 maggio e potrà contare sul voto di Australia, Azerbaigian, Cipro, Finlandia, Georgia, Israele, Malta, Serbia, Belgio, Repubblica Ceca, Estonia, Irlanda, Montenegro, Macedonia del Nord, Polonia, Romania, Svezia, Spagna, Regno Unito e Germania.

Il vero vantaggio per Lauro si concretizzerà dunque solo qualora dovesse arrivare in finale: in quel caso il cantante potrebbe essere votato da tutti i paesi coinvolti nell'edizione (qualificati o rimasti in semifinale) e dunque anche dagli italiani, che però non potrebbero votare Mahmood e Blanco.

Tra gli altri concorrenti noti in Italia e candidati in altri stati (e che dunque potrebbero ottenere voti dal Bel Paese) c'è anche l'ex concorrente di Amici Emma Muscat, in gara con Malta. Anche lei si esibirà nella seconda semifinale e quindi non sarà votabile dall’Italia fino alla finale. 

San Marino non ha un "televoto reale"

Una curiosità del concorso è che San Marino è l’unico Paese in gara all’Eurovision senza televoto reale. Questo perché le utenze telefoniche sammarinesi sono normalmente di operatori di telefonia italiani.  Accanto alla giuria, per questo motivo, viene creato un “finto televoto”, costruito tramite un set di Paesi con voto simili e precostituito dall’EBU. I tentativi di San Marino RTV di cambiare questa situazione fino ad oggi sono stati inutili. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA