Qua la zampa, Fido è sul palco con Enrica Guidi e Stefano Fresi

Giovedì 18 Luglio 2019 di Lucilla Quaglia

Pubblico con cuccioli al seguito, turisti e tanti curiosi affollano la banchina di Lungo il Tevere Roma, attratti dal concorso Quattro zampe al Tevere: gara di bellezza, ma non solo, per cani abbandonati ma salvati, che doppia la terza edizione ancora una volta con successo. E sono davvero numerosi gli esemplari intervenuti al contest, tutti sul red carpet di fronte alla panoramica scalinata marmorea per essere valutati dalla giura di personaggi glam. Sugli scranni dei giudici siedono la bella attrice Enrica Guidi, madrina dell'happening canino, animalista convinta e impegnata in questi giorni sul set della nuova serie di BarLume. Avvolta in un outfit giallo fantasia su tronchetto bianco, l'attrice è affascinata dall'evento: «Credo molto nella difesa degli animali e ho sposato con entusiasmo l'appuntamento».
 

 

E poi l'altro divo appassionato di code e zampe, il vulcanico Stefano Fresi, che ha legato la sua immagine alla campagna capitolina Se abbandoni sei complice. «Prestare la mia faccia contro questa piaga - spiega l'attore, in compagnia del figlio Lorenzo - è un modo, spero efficace, per indurre magari a denunciare le malefatte a cui si assiste. Un'occasione per scuotere le coscienze di testimoni troppo spesso silenti». Si uniscono al tavolo vip il cantante Lorenzo Rava, che arriva con la sua Nala, e il cantautore Guido Ambrosini: che presenta il suo ultimo singolo Angeli a meta', dedicato al cane Angelo e prodotto da Gianni Marsili, patron della manifestazione bordo fiume. Sale intanto la suspence per la proclamazione, tra i cani presenti, degli ambiti titoli di Mister Teverino e Miss Teverina. I padroni, e i loro fidi, sono in trepida attesa del verdetto finale.
E tra la folla incuriosita si affaccia l'attrice Beatrice Schiaffino, short e t-shirt rosa. Ogni esemplare viene introdotto dagli attori Cristiana Polegri e Francesco Apolloni, che certo non poteva lasciare a casa il suo simpatico cagnolino Sancho. Deus ex machina della manifestazione Francesca Prinzi: presidente dell'associazione Be Positive Factory e ideatrice della kermesse insieme all'Associazione culturale La Vela D'Oro, a Enza Tammariello, e in collaborazione con l'assessorato capitolino ambiente e tutela animali. Dior, un maialino portato normalmente al guinzaglio a Testaccio, concorre per il premio con i cani tra lo stupore generale. Passerella anche per il trovatello Benji, felice del red carpet. Targhe e crocchette per gli omaggiati, donati da Sabatino Desideri. Perché la ciotola, dopo tanto lavoro, non può certo attendere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma