Roma Centocelle, maxi-rissa a piazza delle Gardenia: un arresto, la polizia spara in aria

Roma Centocelle, maxi-rissa a piazza delle Gardenia: un arresto, la polizia spara in aria
4 Minuti di Lettura
Martedì 5 Gennaio 2021, 18:02

ROMA - Botte, una pistola che spunta nella zuffa e due colpi in aria sparati dalla polizia a scopo intimidatorio. Nuova maxi rissa nella Capitale a pochi giorni di distanza da quella scoppiata a metà dicembre al Pincio, nel cuore della città, dove furono coinvolti anche minorenni. Teatro della lite questa volta è stato piazzale delle Gardenie, nel quartiere Centocelle. A venire alle mani, ieri sera poco prima che scattasse il coprifuoco, due gruppi di ragazzi. A quanto ricostruito dalla polizia, a un certo punto un ragazzo di 29 anni è arrivato in auto per difendere una delle comitive ed è sceso dalla macchina armato di pistola. Vedendo una persona armata la polizia, arrivata sul posto, ha esploso due colpi in aria a scopo intimidatorio. C'è stato un fuggi-fuggi generale ed è scattato l'inseguimento a piedi per fermare quel giovane armato che è stato bloccato poco dopo dagli agenti della Squadra Mobile in una strada del quartiere.

<blockquote class="twitter-tweet"><p lang="it" dir="ltr">Roma, maxi rissa a Centocelle: arriva un ragazzo con la pistola, arrestato. Ma è caccia alla banda <a href="https://t.co/PVg5axnOtB">https://t.co/PVg5axnOtB</a></p>&mdash; Il Messaggero (@ilmessaggeroit) <a href="https://twitter.com/ilmessaggeroit/status/1346389334761615361?ref_src=twsrc%5Etfw">January 5, 2021</a></blockquote> <script async src="https://platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

Roma, maxi rissa a Centocelle: arriva un ragazzo con la pistola, arrestato. Ma è caccia alla banda

L'altra persona che era in macchina con lui, invece, è riuscita a scappare a bordo dell'auto. Sono ora in corso ora indagini per risalire ai vari protagonisti della rissa che sono riusciti a darsi alla fuga. Al vaglio eventuali testimoni e le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza della zona. Accertamenti anche sulla provenienza dell'arma sequestrata al 29enne. Il ragazzo è stato arrestato con le accuse di rissa, porto abusivo d'arma e resistenza a pubblico ufficiale. E intanto a Latina cinque ragazzi coinvolti in una rissa in un pub sono stati sottoposti al cosiddetto «Daspo Willy». Lo scorso 15 novembre i poliziotti della Questura intervennero in un locale per una lite tra numerosi giovani che misero a soqquadro il pub con lancio di bicchieri, sedie e tavoli. All'arrivo degli agenti, due persone erano a terra ferite per lesioni da arma da taglio. Le successive indagini della Squadra Mobile, partite dalla visione dei filmati delle telecamere del locale, hanno consentito di individuare e denunciare alla Procura cinque persone - quattro ragazzi e una ragazza - che avevano preso parte al ferimento dei due giovani. Alla denuncia penale si aggiunge ora nei loro confronti un Daspo, firmato dal questore di Latina, che vieterà ai cinque di frequentare o anche solo di avvicinarsi, per un anno, a locali pubblici come pub, bar e ristoranti nonché a locali di pubblico intrattenimento quali discoteche, locali notturni, locali da ballo di Latina. Si tratta del cosiddetto ®Daspo Willy¯, norma introdotta dopo i tragici fatti del settembre scorso a Colleferro quando fu picchiato a morte il giovane Willy Monteiro Duarte.

Roma, nuova maxi-rissa tra ragazzi dopo il Pincio: 10 fermati, il più grande ha 14 anni

© RIPRODUZIONE RISERVATA