Roma, parte il piano per il contrasto allo spaccio: 800 persone controllate, 2 in manette

Martedì 19 Novembre 2019
Roma, parte il piano del Viminale per il contrasto allo spaccio: 800 persone controllate, 2 in manette

Pronti, via. Parte il piano straordinario per il contrasto allo spaccio di droga a Roma, deciso dopo il Comitato per l'ordine e la sicurezza che si è tenuto venerdì scorso, al quale ha partecipato anche il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese. Sono oltre 800 le persone e 429 i veicoli controllati, sette gli esercizi commerciali sottoposti ad accertamenti e due le persone arrestate: questo il bilancio della prima giornata di controlli straordinari disposti dal prefetto Gerarda Pantalone. Come annunciato, sono oltre 250 i poliziotti e i carabinieri impegnati nelle operazioni tra i quartieri Tuscolano, Prenestino e Ciampino. Presidiata anche la zona di Colli Albani, dove, qualòche settimana fa è stato ucciso Luca Sacchi

LEGGI ANCHE Roma, gestiva centrale di spaccio nella propria abitazione: arrestato 26enne incensurato

Dei due i soggetti arrestati, entrambi per produzione e traffico illecito di droga, il primo, già ai domiciliari, è stato trasferito in carcere. Al secondo, invece, nel corso della perquisizione, è stata sequestrata una pistola Beretta, rubata nel 2018 ad una guardia giurata, oltre a 53 cartucce e 110 grammi di cocaina. Otto persone, infine, sono state portate negli uffici di polizia per l'identificazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma