Roma, Regione Lazio "salva" il parco della Cervelletta. Franceschini: «Bene intervento»

Roma, Regione Lazio "salva" il parco della Cervelletta. Franceschini: «Bene intervento»
di Laura Larcan
4 Minuti di Lettura
Sabato 24 Aprile 2021, 15:12 - Ultimo aggiornamento: 17:39

Il parco della Cervellettariserva naturale di Roma, puntellata di casali secolari sottoposti a vincolo dal Ministero della Cultura, può prendersi la sua rivincita dopo anni di abbandono e degrado, ma anche dopo tante battaglie animate "dal basso", da residenti e associazioni. In pole position, il comitato "Uniti per la cervelletta", guidato da Mimmo Pietrangeli, e i ragazzi del Piccolo America. L'annuncio è arrivato stamattina con un post firmato direttamente dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. «Come Regione Lazio siamo pronti a fare la nostra parte, prendendo in gestione il Casale della Cervelletta, restaurandolo e dandogli nuova vita come spazio per il quartiere e per i giovani di tutta la città. Intanto con il Consiglio Regionale abbiamo già stanziato i fondi per riaprire, in tempi brevi, l’adiacente “casa di Roberto”, che sarà messa a bando da Roma Natura per le realtà dei quartieri vicini». Detto fatto, la macchina amministrativa si è messa in moto. Dagli uffici della Regione Lazio confermano l'obiettivo di prendere in gestione l'antico Casale oramai in rovina e a rischio crolli, per restaurarlo e restituirlo alla cittadinanza per una fruizione pubblica. 

Cinema America, dopo gli insulti divieto di avvicinamento per lo stalker di Carocci

Luoghi del Fai: tra le superstar Civita di Bagnoregio

Il Casale della Cervelletta, una ricostruzione con drone in 3D lancia l'allarme

Il Parco e il Casale della Cervelletta primo “luogo del cuore” nel Lazio secondo il censimento Fai

Il posto va immaginato. La suggestione del paesaggio è forte. Siamo in un pratone immenso su cui svettano l’elegante torre medievale e un complesso fortificato del ‘600. Tecnicamente il parco della Cervelletta rientra sotto l’egida del Campidoglio (la proprietà è comunale), ma la tutela spetta al ministero (alla Soprintendenza statale per intenderci) in sinergia con l’ente regionale Roma Natura che lo gestisce. Già nel 2019 la Soprintendenza di Roma aveva diffidato il Comune a mettere in sicurezza il Casale «per l'avanzato stato di degrado». Cosa che non è avvenuta («nonostante ci fosse il progetto definitivo», avevano specificato dalla Soprintendenza) con una accelerata sul rischio crolli. Il Campidoglio aveva stanziato 100mila euro per intervenire solo sulla Torre medievale. Poi lo stallo. 

IL MINISTRO FRANCESCHINI

E sulla svolta per le sorti del parco interviene anche il ministro Dario Franceschini: «Bene la scelta della Regione Lazio di intervenire direttamente a tutela di un bene di importante interesse culturale su cui il Ministero della cultura, dal 2019, sta chiedendo al Dipartimento patrimonio sviluppo e valorizzazione di Roma Capitale di intervenire urgentemente sull’intero Casale per sanare la situazione di grave degrado, abbandono e pericolo»

I RAGAZZI DEL CINEMA AMERICA

Soddisfatti i ragazzi del Cinema America, che hanno "adottato" proprio il parco della Cervelletta per organizzare la loro fortunata rassegna cinematografica estiva. «Ringraziamo Nicola a nome di tutto il Piccolo America e dei comitati di quartiere, siamo fiduciosi che il Campidoglio dialoghi positivamente sin da subito con la RegioneLazio affinché il bene venga temporaneamente concesso a chi si è messo a disposizione per restaurarlo. Non vediamo l’ora che la città possa nuovamente godere del suo «Colosseo di Roma Est», chiuso dal 2015 e dove quest’estate confermiamo che saremo nuovamente presenti con IlCinemainPiazza», dichiara Valerio Carocci, portavoce dell'associazione

LA SOPRINTENDENZA

In campo anche la Soprintendenza di Roma, che ha giocato un ruolo chiave per la tutela del patrimonio del parco. «Il Casale della Cervelletta, con il suo carico di storia, è parte del patrimonio architettonico e paesaggistico della valle dell’Aniene e di Roma, sottoposto a vincolo di tutela - dichiara Daniela Porro - Ma è anche parte della vita della città dal momento che nell’area antistante la struttura vi si svolge la rassegna cinematografica estiva dell’associazione Piccolo Cinema America. La messa in sicurezza e il restauro del Casale sono una notizia importante, anche perché vedranno collaborare Ministero, Regione, enti locali e associazioni. La Soprintendenza Speciale di Roma è pronta a fare la sua parte, mettendo a disposizione le sue migliori competenze».

© RIPRODUZIONE RISERVATA