CORONAVIRUS

Coronavirus, fase 2, Roma e Lazio ripartono così: orari lunghi per bus e metro, set cinematografici blindati

Sabato 2 Maggio 2020
3
Coronavirus, fase 2, Roma e Lazio ripartono così: orari lunghi per bus e metro, set cinematografici blindati

Mascherine, distanziamento sociale, smart-working, numero chiuso negli stabilimenti balmeari. Il Lazio e Roma si preparano alla Fase 2 dell'emergenza coronavirus con indicazioni che però per molti settore saranno chiarite solo nella prossima settimana. Il presidente della Regione Nicola Zingaretti ha intanto presentato le linee guida del Progetto Lazio sicuro.

Fase 2, la passeggiata: ecco i criteri per spostarsi da casa
Fase 2, il governo chiarisce, dalle passeggiate al lavoro. Congiunti, resta il giallo "affetti stabili"
Virus, bollettino: oggi 194 morti (più 280 non conteggiati ad aprile). Calano nuovi casi, ma è allarme Piemonte

«Diamo regole semplici e chiare, utili da seguire nelle prossime settimane, che restano delicate e sotto attenta osservazione epidemiologica. In tutti i luoghi aperti al pubblico ma al chiuso ci sarà l'obbligo di utilizzare la mascherina; negli incontri all'aperto, anche con una sola persona ci sarà l'obbligo di mascherina. Distanziamento sempre almeno di un metro; lavarsi spesso le mani, in tutti i locali contingentamento degli ingressi sulla base dei metri quadrati».

Ecco allora le certezze - gli orari prolungati dei mezzi pubblici e dei supermarket, il take away dai locali, lo smart working - mentre altre sono in via di definizione, come le nuove, future regole per bar e ristoranti e, attesissime, quelle sugli stabilimenti balneari a «numero chiuso». Qualche settore che ricomincerà, con tutte le cautele, a riaprire i battenti, a partire dal cinema ma con i set 'blindati'.

Ieri il Campidoglio ha dato i contorni della riapertura cittadina, mentre oggi la Regione Lazio ha fornito le linee guida di un vademecum per le attività produttive che sarà completo entro sette giorni, dopo un serrato confronto con le categorie e gli enti locali. 

Ecco, settore per settore, cosa troveranno al risveglio il Lazio e la Capitale lunedì mattina.

TRASPORTI - Bus e metro potranno circolare fino alle 23,30, c'è l'obbligo di indossare le mascherine, il tetto di capienza di ogni mezzo è fissato al 50%, contapersone a bordo, posti segnalati, dispenser di igienizzante in biglietteria. La Protezione civile potrebbe dare una mano per i controlli.

TRAFFICO - A Roma ora di punta spalmata su tre fasce (dalle 8.30 alle 11.30), e il Campidoglio punta sullo 'sharing' e sulla mobilità sostenibile con 150km di percorsi ciclabili. Ztl aperte fino a fine maggio.

LAVORO - La parola d'ordine di Regione e Comune è 'smartworking', specie per chi ha figli piccoli, per la pubblica amministrazione e per tutte quelle attività già ripartite o che ripartiranno da lunedì. Oggi la Regione ha ribadito che valgono le regole dettate dal dpcm del 26 aprile, e quindi mascherine, distributori di gel, frequente pulizia di ambienti e macchinari, misurazione della febbre a inizio turno, distanziamento di un metro o barriere tra gli operatori, turnazioni, rimodulazione degli orari di sportello al pubblico per gli uffici.

NEGOZI - L'orario di chiusura è fissato alle 21,30 per chi può aprire. Sulle future riaperture in settimana si susseguiranno degli incontri in Regione per concordare le regole, ma ci sono già delle idee: nei negozi di abbigliamento e scarpe camerini igienizzati continuamente, mascherine per tutti (commessi e clienti), gel per igienizzare le mani. I negozi di bici e monopattini potrebbero presto riaprire, grazie a una ordinanza del Mise, mentre dalla Regione è atteso nelle prossime ore il via libera per i toelettatori di animali domestici.

RISTORAZIONE - La Regione ha scritto le regole per permettere asporto e take away da bar, ristoranti, pizzerie o simili, che dovranno seguire precise regole di sicurezza su produzione, confezionamento e vendita. Non sarà permesso consumare sul posto, ma si potrà derogare alla limitazione oraria delle 21,30. Ancora da fissare, invece, le norme per la futura riapertura 'totale' del settore food: la Regione proporrà alle categorie regole ferree sulle code, distanziamento ai tavoli, che andranno igienizzati a ogni uso, ma anche l'utilizzo di stoviglie monouso. Sarà sempre meglio lavorare per prenotazione. Si immagina un 'bollino fever-freè per i locali che rispettano tutte le regole.

PARCHI PUBBLICI - A Roma riaprono i parchi, a partire dalle grandi ville Borghese e Pamphilj, con droni a sorvegliare le aree verdi. Sì alle passeggiate e al jogging (rispettivamente con 1 metro e 2 metri di distanza di sicurezza), no a feste o pic nic; chiuse le aree gioco per bambini.

CINEMA - Da lunedì riaprono i set del Lazio, ma saranno 'blindatì. Gli attori dovranno fare i test prima delle riprese, e dovranno indossare le mascherine appena escono di scena. Sul posto dovrà sempre essere presente un medico.

AL MARE - Bisognerà riorganizzare gli stabilimenti per quando si potrà tornare in spiaggia, e per questo in settimana in Regione sono previsti ben tre incontri sull'argomento: tra le proposte il 'numero chiusò per gli stabilimenti, distanziamento e sanificazione di ombrelloni, lettini e sdraio, ma anche dei camminamenti per i bagnanti.

CURA DELLA PERSONA - Anche in questo caso andranno concordate le regole per parrucchieri, barbieri ed estetisti: misurazione della temperatura all'inizio del turno per gli operatori, mascherina per clienti e operatori, guanti (cambiati per ogni cliente), occhiali e visiera per trattamenti sotto il metro di distanza. cambio divisa ogni turno, igienizzazione frequente di servizi e postazioni per ogni nuovo cliente, materiali monouso (soprattutto nei centri estetici), attività solo su appuntamento, un cliente per volta in area reception.

 

TRASPORTO PRIVATO
Garantita la mobilità dei nuclei familiari, le auto possono essere utilizzate da più passeggeri solo se si rispetta la distanza minima di un metro e con utilizzo di mascherina (questi limiti non valgono se i mezzi sono utilizzati da persone conviventi).

 FS Italiane, su Frecce e Intercity arriva biglietto nominativo. Potenziato servizio regionale

Bar, ristoranti, pizzerie, gelateriemisurazione della temperatura all'inizio del turno per gli operatori, regole all'ingresso e segnaletiche orizzontali (es. fila alla cassa), indicazione all’ingresso del numero massimo di persone, spazi limitati (1 metro di distanziamento minimo anche ai tavoli) ,stoviglie monouso al bancone o anche riutilizzabili ai tavoli, tavoli igienizzati ad ogni utilizzo, presenza di distributori di gel igienizzante per le mani, prediligere una modalità di lavoro con prenotazione da parte dei clienti. Stesse misure stringenti per i negozi di abbigliamento e calzature.

Stabilimenti balnerari: accessi limitati (numero massimo clienti esposto all'ingresso), segnaletica sui comportamenti da adottare, limiti di spazio per i clienti e gli operatori (1 metro minimo di distanziamento), distributori gel igienizzante per le mani all'ingresso, distanziamento adeguato degli ombrelloni l’uno dall’altro, igienizzazione anche degli ombrelloni, lettini e sdraio dopo l’utilizzo, igienizzazione frequente di superfici a disposizione dei clienti, camminamenti, bar e ristorante, invito a prediligere l'accesso allo stabilimento con prenotazione.

Nel Lazio la produzione cinematografica potrà riprendere dal 4 maggio, e la Regione Lazio ha stilato delle indicazioni per il settore, presentate questa mattina in videoconferenza stampa. Si prevedono, tra l'altro, test sulle condizioni di salute degli attori prima delle riprese, l'utilizzo delle mascherine per tutti gli operatori e per gli attori quando non sono in scena, distanze di sicurezza quando possibile. Per la riapertura dei set cinematografici nel Lazio, a partire da lunedì, è prevista una specifica formazione del personale (dispositivi di protezione e regole igienico sanitarie), regole per le produzioni, set, troupe e attori, la presenza di un medico competente aziendale, la misurazione della temperatura in ingresso e in uscita, la presenza di soluzioni idroalcoliche per l'igiene.

Ultimo aggiornamento: 3 Maggio, 10:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA