Rieti, un treno in più
per i pendolari sabini

Domenica 10 Maggio 2020 di Samuele Annibaldi
Gavignano

RIETI - Novità per i pendolari sabini: da domani (lunedì) mattina ci sarà un treno in più in partenza per Roma. Sarà quello che prenderà il via da Orte alle 4.16 con arrivo a Fiumicino aeroporto alle 6.33. Il treno attraverserà e fermerà in tutte le stazioni sabine: Borghetto di Civita Castellana, Magliano Sabina, Collevecchio, Stimigliano, Forano-Gavignano, Poggio Mirteto e Fara in Sabina. Una decisione lampo assunta dopo che i sindaci di quattro Comuni sabini hanno chiesto, scrivendo alle Fse alla Regione della necessità di avere un treno in più nella mattinata per Roma, in vista della ripresa di molte attività lavorative e per evitare il rischio sovraffollamento dei convogli, stante l’emergenza Covid 19. I sindaci di Magliano, Collevecchio e Stimigliano - Giulio Falcetta, Federico Vittori e Franco Gilardi - hanno dato forza all’idea del sindaco di Forano, Marco Cortella, promotore dell’istanza con carattere d’urgenza, chiedendo uniti il ripristino del treno, indispensabile considerato il periodo d’emergenza sanitaria e la necessità di garantire il dovuto distanziamento tra i passeggeri a bordo dei convogli. Più treni ci sono e più è diluito il numero dei pendolari che altrimenti rischiamo di ammassarsi se i treni sono di meno.
«Molti cittadini – hanno scritto i quattro sindaci- con l’avvio della fase 2 hanno ripreso l’attività lavorativa e utilizzano il treno per gli spostamenti. In molti hanno già segnalato un eccessivo sovraffollamento dei treni nella fascia oraria di prima mattina». Da qui la considerazione che un treno in più che attraversa la Sabina destinazione Roma può contribuire sensibilmente a risolvere il problema. Immediata la risposta di Fs e Regione che hanno accolto l’istanza.
«Devo riconoscere – dice il sindaco di Forano, Marco Cortella - che in questo specifico caso, dopo che il treno con partenza da Gavignano a Roma delle 4.47 era stato prima eliminato, con l’intervento della nostra amministrazione e l’interessamento anche di altri comuni e il lavoro svolto dal vice sindaco Gianluca Farina, si è giunti al ripristino della corsa ferroviaria delle 4.47. Come comunicatomi per le vie brevi dall’assessore regionale Mauro Alessandri, il treno delle 4.47 con partenza da Gavignano verrà ripristinato a partire dall’11 maggio 2020 (domani). Ringrazio particolarmente l’assessore Regionale Mauro Alessandri, per la tempestività nella presa in consegna della problematica e della risoluzione della stessa».

Ultimo aggiornamento: 15:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA