Rieti, pilota di parapendio finisce nella boscaglia: solo tanto spavento

Giovedì 17 Settembre 2020 di Emanuele Faraone
RIETI - Manovra perfettamente riuscita con il paracadute di socccorso. Solo paura e qualche momento di tensione per chi, da terra, ha visto il 57enne pilota siciliano avere dei momenti di difficoltà a causa delle condizioni meteo mentre sorvolava con il parapendio un'area nei pressi del santuario di Poggio Bustone dopo essersi messo in volo dai picchi di monte Rosato.

L'uomo, esperto pilota, si è improvvisamente trovato a dover affrontare un repentino mutamente delle condizioni meteo e, insieme, delle correnti ascensionali che in maniera brusca hanno causato una perdita di portanza del parapendio e di quota. Un'impasse che lo ha costretto ad aprire il paracadute di emergenza e tentare la manovra alternativa di soccorso.

Un "piano B" perfettamente riuscito con il pilota che è planato all'interno di un'area boscata che non ha potuto evitare rimanendo poi impigliato tra i rami e sospeso da terra. Alcuni residenti del posto che hanno assistito alla scena hanno allertato il 118 ed è stato mobilitato anche l'elicottero Pegaso immaginando le conseguenze di un impatto al suolo o di urti contro rami e fusti. Fortunatamente niente di tutto questo.

Dietro-front per l'eliambulanza e sul posto sono poi intervenuti i carabinieri del locale comando stazione e i vigli del fuoco del comando provinciale di Rieti. L'uomo, secondo quanto appreso da altri piloti che erano con lui, sarebbe anche riuscito a districarsi da solo dalla chioma degli alberi senza poi dover ricorrere alle cure mediche.   © RIPRODUZIONE RISERVATA