Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rieti, gli appuntamenti del weekend in città e in tutto il Reatino

Infiorata di Poggio Moiano
7 Minuti di Lettura
Sabato 25 Giugno 2022, 00:10

RIETI - Gli appuntamenti del fine settimana in tutto il Reatino.

A Poggio Moiano, fino a domenica, torna in grande stile la tradizionale infiorata artistica del Sacro Cuore, per la 51esima edizione. Una manifestazione che si svolge con il sostegno di Regione Lazio e Comune, nonché della Fondazione Varrone, che ha condiviso la progettualità della Pro loco di Poggio Moiano, che ha attivato, intorno a un evento di carattere religioso e artistico, altri settori di rilievo, come quelli della musica e della cultura, dell’ambiente e dell’agricoltura, dell’enogastronomia e dell’intrattenimento. Tre le fasi della rassegna: l’infioratura, l’esposizione, la processione. Venerdì si è partiti con l’esposizione della mostra fotografica “Ventennale di Infioritalia” al teatro Comunale. Ad anticipare la festa, alle 21.30 di venerdì, acrobati, danzatori, artisti del fuoco e musicisti daranno vita allo spettacolo “I Fiori dell’Arte”, per la regia di Ivan Tanteri, (evento compreso nel cartellone della rassegna “Sentieri in Cammino”). La grande kermesse degli spettacoli dell’infiorata è iniziata intorno alle 23 con un concerto di musica celtica del gruppo Mortimer Mc Grave, che ha dato inizio a “La notte bianca dell’infiorata”, che segue il lavoro dell’infioratura di circa 500 persone con 200 metri di tappeti floreali, guidate dai maestri infioratori di Poggio Moiano, con 35 gruppi in attività. Tutti gli esercizi commerciali aperti fino a tardi per accompagnare questo rito, molto sentito dalla popolazione. Il lavoro dell’infioratura prosegue oggi fino alle 19. Da quel momento si potranno ammirare i tappeti sia lungo il percorso di via Umberto I che in via Garibaldi. Dalle 17 di oggi si svolgerà il convegno internazionale “Poggio Moiano e le reti mondiali dell’Alfombrismo”, occasione per avviare un confronto con le altre infiorate del mondo. In serata un grande concerto di piazza di Roberto Billi e del suo gruppo in “CircoBirò”, che presenterà per la prima volta alcuni brani del nuovo album. Domenica 26, giorno della processione, si comincerà alle 12 con eventi dedicati ai bambini, tra cui lo spettacolo di burattini “Il circo degli strumenti” della Compagnia Mangiafuoco. Alle 20.15 la solenne processione del Corpus Domini, accompagnata dalla Banda musicale Don Antonio Santini, che concluderà la manifestazione con un concerto, diretto da Marco Principessa, insieme a una colorata sfilata di majorettes. Nelle giornate si potranno gustare le specialità gastronomiche della zona, impreziosite dalle ricette con i fiori, così come saranno aperte al pubblico mostre d’arte e si potranno fare passeggiate guidate alla scoperta della flora del territorio e dei suoi profumi.

Domenica, per l’infiorata di Poggio Moiano, la mostra collettiva “Fiori e Colori-felicità dell’anima”, in viale Umberto I. Evento artistico di pittura, scultura e fotografia ( 9- 13 e 15-17) curato da Mauro Rubini. Partecipano gli artisti: Tiziana Bartolini, Paola Bracaglia, Edo, Stefano Fiore Artista, Tiziana Fiore, Linda Franco, Kefa, Roberto Loreti, Gloria Monaldi, Laura Palmarocchi, Marco Oreste Panella, Barbara Partis, Mauro Rubini.

A Leonessa va in scena lo storico Palio del Velluto.

Va verso la conclusione la XXII edizione del Festival laboratorio interculturale di pratiche teatrali del teatro Potlach di Fara Sabina. Un festival che porta a Fara Sabina e nel Reatino eccellenze artistiche e pedagogiche internazionali e che si chiuderà con “Città Invisibili”, un percorso artistico multimediale e multidisciplinare che trasformerà il borgo di Fara Sabina. Uno spettacolo a cui prenderanno parte tutti gli artisti internazionali presenti al festival, oggi e domenica, a ingresso gratuito, dalle 21. Due le repliche di “Città Invisibili” che sono anche un omaggio multimediale e transidisciplinare, a cui prenderanno parte oltre 30 artisti di diverse parti del mondo. Il festival è realizzato con il contributo della Regione Lazio e della Fondazione Varrone, e con il patrocinio del Comune di Fara Sabina.

La Scuola di Danza Asd Libellula di Osteria Nuova, fondata e diretta da Roberta Muggia, affiancata dal 2015 da Giada Graziani, dopo due anni di stop, torna a esibirsi. Lo farà con il saggio-spettacolo 2022 “L’essenziale è invisibile agli occhi”, nella piazza comunale di Castelnuovo di Farfa, oggi alle 21. Uno spettacolo che riporterà in scena allievi dai 5 ai 20 anni, in un susseguirsi di coreografie, dalla danza classica al contemporaneo fino all’hip hop. Il teatro delle Condizioni Avverse presenta oggi pomeriggio a Poggio Mirteto lo spettacolo “Pro-Memorie da Ragazzi”, a cura di Lidia Di Girolamo e Carlo Di Chiara. Appuntamento alle 18 nella biblioteca comunale di Poggio Mirteto “Peppino Impastato”.

Domenica a Torri in Sabina, il Tour Ferrari, dalle 9.45, a cura del Comune e del Club Ferrari di Poggio Mirteto.

Orvinio ospita oggi “La notte romantica nei borghi più belli d’Italia”, dalle 18 alla notte. Dopo aperitivi e cene, dalle 21, “Spazi aperti”, arte a lume di candela, con visita agli affreschi di Vincenzo Manenti nella chiesa di Santa Maria dei Raccomandati. Tra gli appuntamenti, la mostra cammino “Sui passi di San Benedetto”. A mezzanotte, proiezione del musical “La la land” in piazza Frezza.

Alla scoperta della Rieti medievale e dell’Hortus Semplicium: è l’attività proposta per la giornata di oggi, a partire dalle 10.30 e fino alle 13, per le famiglie con bambine e bambini, nell’ambito del progetto “Ci vuole un villaggio”, selezionato da “Con i Bambini”, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Questa mattina, alle 10.30 è fissato il ritrovo al Ponte Romano: dopo una panoramica sulla Rieti Medievale, i partecipanti si trasferiranno all’Hortus Semplicium, il grande giardino botanico medievale, realizzato sotto il Palazzo Papale del capoluogo, che ospita oltre cento piante erbacee, selezionate per i loro impieghi curativi, significati simbolici e religiosi e uso culinario. Alla visita all’Hortus Semplicium, si accompagneranno una serie di laboratori per coinvolgere grandi e bambini sugli usi delle erbe coltivate. L’attività, realizzata dagli animatori di ProMis, è gratuita ed è pensata per bambine e bambini con familiari al seguito. Gli organizzatori consigliano un abbigliamento adeguato al periodo, scarpe chiuse, cappellino e zaino con acqua e merenda. Per informazioni e prenotazioni si può chiamare il numero 393/6023458 (a cui risponde Marta Capanna). Il Prossimo appuntamento sarà poi sabato 9 luglio, sempre dalle 10.30 alle 13, per andare - famiglie e bambini - al trekking urbano lungo il fiume Velino.

Dopo una settimana ricca di concerti per la Festa europea della Musica a Rieti, organizzata dall’Associazione culturale di promozione sociale Musikologiamo, la rassegna, nata in Francia nel 1982 e che vuole salutare l’arrivo ufficiale della nuova stagione, si chiude nel weekend. Oltre a ospitare artisti celebri, la Festa si rivolge ai giovani creativi, che, nel caso di Rieti, si sono ritrovati nel centro storico, protagonista di concerti gratuiti. Gli ultimi appuntamenti sono quelli di questa sera alle 21.30: il gran finale, in via Garibaldi a Rieti, coi “Menestrelli del Cicolano in concerto”. E poi, alle 19.30, 20.30, 21 e 22, in piazza San Rufo, c’è “Sabina Elettroacustica”.

A Poggio Mirteto, torna la Giornata del musicante. Dopo due anni di “silenzio musicale” dovuto alla pandemia, tornano a riecheggiare le note della manifestazione. Oggi alle 18, “Cronaca di una giornata particolare”, con i gazebo e il libro che racconta le precedenti edizioni (il ricavato va in beneficenza). Alle 20, la cena di solidarietà in piazza Martiri della Libertà e, alle 21.30, il concerto della Banda musicale del Corpo di polizia locale di Roma Capitale. Domenica alle 11, il raduno dei musicanti sul piazzale di Cotral e, a seguire, la Sonata dei Musicanti. Alle 18.30, arrivano le cornamuse della City of Rome Pipe band. Alle 20, la cena in piazza e poi alle 21.30 concerto di musica d’ordinanza del I Reggimento Granatieri di Sardegna. Si chiude domenica a Farfa il 13esimo Festival organistico farfense. L’ultimo concerto in programma è quello di Gianluca Libertucci, con un itinerario organistico italiano ed europeo: inizio ore 16.30, ingresso libero.

A Torricella in Sabina, per la festa del patrono San Giovanni, eventi liturgici e ludici con serate musicali: oggi pomeriggio sfilata per le vie del paese della banda musicale e delle majorettes Turris Celiae, in serata la musica con la Colorado Band e domenica serata con gli Argento Vivo.

Oggi dalle 18, a Montopoli di Sabina, nell’anfiteatro comunale, la II edizione del Festival dei Corsari. Si inizia con attività di gioco per bambini, per proseguire alle 19.30 con il concerto blues dei Fire Soul, con il chitarrista Stefano Borgia e la cantante Laura Desideri. Alle 21, andrà in scena lo spettacolo finale del corso degli allievi adulti di teatro “Epoca–degliattimimiei”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA