Rieti, furto notturno in un bar: arrestato dalla polizia

Venerdì 14 Agosto 2020
Polizia
RIETI - Nella nottata di ieri, gli Agenti della Squadra Volante della Questura di Rieti hanno arrestato in flagranza di reato il quarantasettenne D.F.M. pregiudicato, resosi responsabile del reato di tentato furto.
Nella notte, intorno alle ore 01.50, giungeva sulla linea telefonica pubblica 113 una segnalazione, da parte di un cittadino, che riferiva di un presunto furto in atto presso il bar Picchi sito in Via Cicolana Loc.
Casette.
Immediatamente, la sala operativa della Questura allertava ed inviava sul luogo le pattuglie della Squadra Volante, già impegnate nei capillari servizi di controllo del territorio intensificati dal Questore di Rieti,
Maria Luisa Di Lorenzo, al fine di contrastare i fenomeni di microcriminalità, in particolare furti e spaccio di sostanze stupefacenti nonché per il controllo della presenza extracomunitaria ed il contrasto
all'immigrazione clandestina.
Le autopattuglie, giunte sul posto, accertavano che la veranda antistante il bar era stata messa completamente a soqquadro, verificando altresì che la serranda era stata forzata e leggermente sollevata.
Gli operatori della Polizia di Stato intervenuti, prontamente, entravano all’interno del locale effettuando un accurato controllo ed immediatamente individuavano un uomo nascosto sotto ad un tavolo il quale aveva
precedentemente asportato due macchine cambia soldi portandole fuori dal bar per tentare di forzarle e trafugarne il contenuto.
L'uomo, D.F.M., originario di Avezzano ma domiciliato in Loc. Casette a Rieti, veniva arrestato in flagranza di reato per tentato furto. © RIPRODUZIONE RISERVATA