Delirio Zeus, Scafati ko: 74-68
Le foto

Delirio Zeus, Scafati ko: 74-68 Le foto
di Emanuele Laurenzi
6 Minuti di Lettura
Domenica 23 Dicembre 2018, 18:11 - Ultimo aggiornamento: 21:56

RIETI - Battaglia e sentimenti. E’ la sintesi del pomeriggio della Zeus Rieti e di tutti i tifosi della pallacanestro reatini che oggi sono al PalaSojourner. Si va in campo per la tredicesima di campionato contro Scafati e, soprattutto, contro Lino Lardo, per la prima volta in città da avversario. Al momento della presentazione delle squadre il tecnico ligure è stato accolto da una standing ovation dei duemila del PalaSojourner e da un lunghissimo applauso.
 

 

A sottolineare il fortissimo legame con i colori amarantoceleste, i tifosi della Terminillo hanno regalato al coach avversario una targa prima della palla a due con la scritta «Grazie per averci regalato un pezzo di storia e di gloria». Sul parquet per la consegna anche l’ex presidente della Nuova Sebastiani, Gaetano Papalia. Omaggio anche da parte dei circa 50 tifosi di Scafati che, al momento dell’inno nazionale, hanno alzato uno striscione con la scritta «Scafati saluta Rieti».

LA CRONACA
Questi i quintetti in campo.
Rieti: Adegboye, Conti, Tomasini, Jones, Gigli
Scafati: Romeo, Ammannato, Thomas, Rossato, Goodwin

Delirio Rieti al PalaSojourner. La Zeus vince 74-68 una gara tiratissima contro Scafati, trovando nel finale l’allungo decisivo. Passo importantissimo verso la Final eight di Coppa Italia e consacrazione per Alessandro Rossi che batte l’idolo dei reatini Lino Lardo, collezionando un altro importante “scalpo” per la sua collezione di allenatori famosi battuti in questo anno.

40': Negli ultimi 5’ Scafati prova subito a recuperare, ma perde palla in attacco e Casini subisce fallo da Tavernari, andando in lunetta con un 2/2 che vale il 62-58 a 4’23 dalla fine. A tenere a galla i campani è Thomas con un canestro dalla media, ma replica subito Adegboye per il 64-60. Nel momento più difficile Tavernari infila la tripla del 64-63, poi Rieti perde palla in attacco e ancora Tavernari sigla il sorpasso 64-65. Nell’azione di attacco Gigli fa sfondamento (dubbio) e commette il suo quinto fallo a 2’26 dalla fine. A siglare il controsorpasso è Jones con una magia dopo una grande difesa di Adegboye, poi Rieti difende alla grande su Tavernari, recupera palla e ancora Jones segna in penetrazione e subisce fallo da Ammannato.

Dalla lunetta l’americano sigla il 69-65 a 1’10 dalla fine. Thomas sbaglia la tripla del possibile -1, ma Rieti non ne approfitta e perde palla in attacco a 35” dalla fine. Rossi chiama time out per disegnare la difesa e al rientro Tavernari sbaglia la tripla e Scafati commette fallo su Casini che dai liberi fa 2/2 per il 71-65 che suona come una sentenza e gli ultimi secondi sono solo tempo spazzatura fino al 74-68 finale.

35': Ad aprire le marcature nell’ultimo quarto è Jones dopo 1’ per il 54-52. Rieti difende forte e chiude la via del canestro a Scafati e allunga ancora con Carenza dalla lunetta che fa 1/2 per il 55-52 a 8’10 dalla fine. Non si segna più e si va avanti fino a 6’ dalla fine quando Tavernari trova la tripla del 55-55. Rossi richiama Conti in panchina mandando sul parquet Casini e l’argentino infila la tripla del 58-55 a 5’50 dalla fine, ma Thomas replica con un’altra bomba per il 58-58 prima del canestro di Bonacini per il 60-58 a 5’ dalla fine.

30': Scafati trova un minibreak e allunga sul 47-50 e Rossi è costretto a chiamare immediatamente time out. Al rientro Rieti non trova la via del canestro e Rossi rimanda in campo Bonacini per Adegboye e Jones per Nikolic. Passano 2’ senza canestri, con errori da una parte e dall’altra e le difese che diventano padrone del campo. A sbloccarla è Conti che va a canestro per il 49-50 a 1’ dalla fine del periodo. Nella successiva azione d’attacco Scafati sbaglia e Lardo chiama time per impostare difesa e successiva azione d’attacco dei suoi. Al rientro Carenza infila la tripla del 52-50, poi Sgobba impatta sul 52-52 all’ultimo secondo.
 
 


25': Il secondo tempo si apre con un minuto di confusione globale, nel quale non si segna. Ad aprire le marcature è Thomas, al quale replica subito Gigli per il 44-40. Goodwin infila il canestro del -1 (44-43) con un 2+1 per fallo di Gigli. Rieti perde una brutta palla in attacco e, sul capovolgimento di fronte, Rossato rimedia un antisportivo molto dubbio da Jones. Il giocatore dalla lunetta fa 2/2 per il 44-45, poi Jones ruba palla e Casini infila la tripla del 47-45 a 6’30 dalla fine del periodo. Scafati va in sofferenza, ma Rieti non riesce ad allungare con Adegboye che fa 0/2. Sul capovolgimento di fronte gli arbitri fischiano un fallo molto dubbio a Gigli e Tomasini rimedia un tecnico per proteste. Dalla lunetta Scafati fa 2/3 e impatta 47-47 con il quale si arriva al 25’.

20': Ad accorciare è Jones dopo oltre un minuto e mezzo, ma Sgobba replica subito per il 27-30. Il pareggio lo sigla Casini a 3’40 dalla fine del periodo infilando il 30-30. Si va avanti punto a punto con canestri di Gigli, Sgobba, Contento e Jones, fino al break di Adegboye che infila il 36-34 a 1’30 dalla fine, con Lardo che chiama time out. Al rientro Sgobba impatta ancora e Tomasini a fil di sirena dei 24” infila la tripla del 39-36.

Tra le proteste della panchina ospite per presunto tempo scaduto, Romeo si butta in penetrazione e prende fallo da Carenza, andando in lunetta per un 2/2 che vale il 39-38. Sul capovolgimento di fronte Jones, senza ritmo, infila la tripla del 42-38, punteggio col quale si va negli spogliatoi

15': Il secondo periodo si apre con un canestro di carattere di Bonacini che prende anche fallo, ma sbaglia il libero supplementare lasciando i suoi sul 20-17. A ribaltare tutto per Scafati è Contento, che prima sigla in penetrazione il 20-19, poi ruba palla e subisce fallo da Bonacini, andando in lunetta con un 2/2 che vale il 20-21 a 9’06 dall’intervallo lungo. La guardia campana ruba ancora palla in difesa e Goodwin infila il 20-23. Ad impattare è Nikolic con una tripla stellare a 8’15 dalla fine del periodo. Scafati si ributta in avanti, ma Bonacini stoppa Goodwin e parte in contropiede servendo a Nikolic la palla del controsorpasso 25-23 sul quale Lardo è costretto a chiamare time out.

Al rientro Thomas trova in maniera fortunosa il canestro del 25-25, prima del nuovo allungo siglato Rossato sul quale Rossi chiama il primo time out dell’incontro. Il time out non produce gli effetti sperati e al rientro Bonacini fa il suo terzo fallo, mandando in lunetta Contento che fa 1/2 per il 25-28 con cui si arriva al 15’.

10': Rieti sbaglia in attacco e sul contropiede Ammannato infila la tripla del +5 (8-13) a 4’30 dalla fine del primo periodo. Passa oltre un minuto senza canestri, poi Adegboye accorcia per Rieti con un canestro dalla media per il 10-13. Scafati reagisce subito e Tavernari infila la tripla del nuovo +6 (10-16) a 2’40 dal primo intervallo. Rossi fa un doppio cambio, mandando in campo Carenza per Gigli e Casini per Conti.

A muovere il tabellino di Rieti è Jones da sotto, poi però l’americano commette fallo su Goodwin mandando in lunetta l’avversario che fa 1/2 per il 12-17 a 1’ dalla fine. Nella successiva azione Casini infila la tripla del 15-17 e sulla rimessa Bonacini, appena entrato, ruba palla e subisce fallo antisportivo da Romeo. Il play va in lunetta e fa 1/2. Nell’azione successiva Casini sigla il sorpasso con un canestro dalla media per il 18-17. Scafati sbaglia in attacco e, sull’ultima palla Nikolic prende il ferro, con il primo quarto che si chiude con Rieti avanti di 1.

5': Partenza subito equilibrata, con il primo tentativo di allungo che arriva dopo 2’ con Adegboye che piazza la tripla del 5-2. Scafati prova a restare in scia a Rieti con Goodwin che segna il 5-4, poi Jones fa 1/2 ai liberi per il 6-4 a 7’ dalla fine del primo periodo. Rieti stringe in difesa, a sbaglia due azioni consecutive in attacco e Thomas impatta sul 6-6 a 6’ dalla fine. Si continua sui binari del perfetto equilibrio con altri due canestri di Sgobba e Tomasini, poi Conti perde palla e Thomas va a schiacciare l’8-10 del 5’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA