Rieti, Eroli: «Dalla minoranza nessun aiuto concreto per Magliano, solo polemiche strumentali»

Sabato 13 Giugno 2020 di Raffaella Di Claudio

RIETI - Ha atteso il consiglio comunale, tenutosi ieri pomeriggio, poi la maggioranza di Magliano Sabina ha ribattuto punto su punto alle accuse mosse nei giorni scorsi dalla Lega maglianese. Una su tutte: la mancata ripresa video della seduta consiliare.

«Noi del gruppo consiliare Magliano futura insieme ci teniamo a sottolineare quanto sia importante mantenere alto il principio di responsabilità istituzionale soprattutto in questo momento. Alcuni atteggiamenti da parte del gruppo di minoranza vanno oltre il senso concreto e autentico di fare politica e di amministrare – tuona Emanuele Eroli a nome della maggioranza - Non siamo tenuti a dare spiegazioni su come altri gruppi di opposizione di altri comuni si siano mossi nel contrasto alla pandemia che ha colpito l’intera nazione, ma riteniamo utile tuttavia ribadire e mettere in risalto come le capacità e l’efficienza del nostro Ente, grazie all’operato di tutti gli uffici e di tutti i dipendenti, nonostante l’emergenza sanitaria, non abbia subito il congelamento o la limitazione delle sue funzioni, con lo scopo di dare risposte immediate alle esigenze dei nostri concittadini».

Eroli e Magliano futura insieme non fanno sconti alla minoranza leghista rispedendo al mittente le accuse mosse nei confronti dell’amministrazione, bocciandole come «inconsistenti e strumentali» sostenute «magari solo per manie di protagonismo di qualche suo componente che cerca visibilità invece di intercettare quali siano i reali bisogni dei cittadini. Non ultima la richiesta di sit-in per manifestare contro il diniego ad effettuare riprese video del Consiglio comunale. In questo periodo così difficile noi di Magliano futura insieme – continua Eroli - siamo stati vicini alla nostra gente tutti i giorni ed alcuni di noi, come il sindaco e l’assessore ai servizi sociali, ai quali vanno il nostri più sentiti ringraziamenti, quando è servito, sono stati a disposizione per 24 ore al giorno. Da nessun esponente della minoranza è mai giunta al sindaco una sola telefonata. Non un gesto, un suggerimento, una semplice iniziativa magari simbolica, per manifestare vicinanza alla popolazione di Magliano. Questo la dice lunga riguardo al modo di concepire la politica da parte della compagine di minoranza. Dalle vostre parole e azioni – conclude – non traspaiono il senso civico, la collaborazione, il rimboccarsi le maniche per dare un aiuto concreto ed essere di supporto alla comunità maglianese. Tutta Magliano non ha visto, da parte vostra, nulla di concreto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA