Rieti, Lupa ancora ko allo Scopigno:
vince la Casertana per 2-1
Tra gli ospiti il reatino Bonifazi

Una fase di Lupa-Casertana allo Scopigno
di Christian Diociaiuti
4 Minuti di Lettura
Sabato 2 Aprile 2016, 17:15 - Ultimo aggiornamento: 17:27

RIETI - Altra sconfitta per la Lupa che cede anche alla Casertana, squadra in cui gioca il reatino Kevin Bonifazi e momentaneamente terza in solitaria in attesa di sapere cosa farà il Foggia. La retrocessione per i romani di casa a Rieti adesso dista davvero un soffio e la prossima giornata sarà decisiva. Allo Scopigno è 2-1 per gli ospiti allenati da Tedesco, che condannano la Lupa ad un maggior distacco con Martina (-14, che ha già giocato) e Ischia (-13, deve giocare a Benevento nel posticipo di sabato).

Un'altra gara chiave per i bassifondi della classifica, infatti, era l'anticipo Akragas-Martina, finita 1-1. Il Martina vinceva fino a pochi minuti dalla fine, salvo poi farsi raggiungere dagli agrigentini. Un punto che permette al Martina di scavalcare l'Ischia, impegnato nel tardo pomeriggio sul difficilissimo campo della capolista Benevento. Una vittoria dell'Ischia - improbabile sul campo delle streghe - non condannerebbe tuttavia la Lupa, a -14 dal Martina a cinque turni dalla fine.

Da vedere il prossimo turno, in cui la Lupa sarà ospite del Catania (domenica). Lì servirebbe vincere e attendere risultati positivi per continuare a sperare e rendere importante la prossima gara in casa della Lupa, quella con Martina Franca. Altrimenti sarà retrocessione con quattro turni ancora da giocare (e due gare in casa).

LA GARA
Contro la Casertana, sorprende tutti Palazzi (squalificato) che manda in campo Coplantoni dal 1' dopo il lungo infortunio, nei tre fissi di difesa del 3-5-2 romano. Casertana col 4-3-3: c'è anche il reatino Kevin Bonifazi tra le fila campane. Un primo tempo senza scossoni, almeno fino alla mezzora, quando Maiorano finisce a terra in area e chiede rigore senza ottenerlo. Rumoreggia il pubblico dello Scopigno. Prima solo tiri dalla distanza e un paio di incursioni dei padroni di casa, con folate sulla destra e scarico centrale che si risolvono in un nulla di fatto. A quarantesimo inoltrato Colantoni salva sulla linea un tiro di Alfageme ma a tempo quasi scaduto è rigore per la Casertana. Mastropietro spinge Mancosu e dal dischetto va Negro che piazza la palla dove Tassi non può arrivare.

A inizio ripresa. raddoppio Casertana: Negro mette in mezzo da destra e trova la testa dell'ex Ternana Alfageme. Dopo qualche minuto la Lupa accorcia le distanze: Proietti appena entrato serve Mastropietro e lo manda in gol, con un fendente dentro l'area che gela Gragnaniello. Fino al 35' le emozioni non sono tantissime, con la Casertana che non sembra essere la squadra di vertice che dice di essere con la classifica. Rossetti, infatti, va vicinissimo al gol, con la palla che rotola poco lontano dal secondo palo. Il finale non è esente da un assalto finale della Lupa, che cerca fino all'ultimo un pari contro una Casertana da cui ci si aspettava di più ma vede maturare la nona sconfitta consecutiva.

C'È IL REATINO BONIFAZI
In campo con la Casertana c'era Kevin Bonifazi, classe 1996, reatino doc. Il calciatore di Toffia, infatti, fratello di Rudi (ex difensore del Rieti), gioca con i campani, dopo il trasferimento da Benevento a gennaio. Il talentuoso difensore mancino nato a Toffia il 19 maggio 1996 è di fatto arrivato dai campani dal Torino tramite i giallorossi oggi primi in classifica, con la cui maglia ha disputato la prima parte della stagione in Lega Pro passando anche per lo Scopigno. Cresciuto nel Tor di Quinto, passato nella Nuova Tor Tre Teste, Kevin Bonifazi dopo la vittoria del campionato dei Giovanissimi regionali, è andato al Siena. Una carriera in ascesa, con la maglia azzurra dell'under 16 e under 17. L'arrivo alla Primavera, poi un infortunio gli impedisce di disputare l'Europeo under 17. Nell'estate del 2014, il passaggio al Torino e ora al Benevento. A gennaio una notizia di gossip lo ha visto al centro delle cronache: il settimanale 'Chi' lo aveva "pizzicato" in vacanza sulle Dolomiti con Miss Italia, la viterbese Alice Sabatini anche lei classe 1996.

IL TABELLINO
Lupa Castelli Romani (3-5-2): Tassi; Colantoni (19'st Flores), Aquaro, Di Bella (6' st Proietti); Rosato, Maiorano, Scicchitano, Falasca, De Gol; Rossetti, Mastropietro. A disp: Coletta, Raudino, Boninsegna, Moretti, Morbidelli. All. All Conte (Palazzi squalificato)
Casertana (4-3-3) Gragnaniello; Idda, Potenza, Bonifazi, Pezzella (13'st Tito); Mancosu, Capodaglio, Matute; Giannone, Alfageme (30'st Marano); Negro (19'st De Angelis). A disp: Maiellaro, Murolo, Varsi, Finizio, De Marco, Som, Guglielmo, Mangiacasale. All. Tedesco.
Arbitro: Schirru di Nichelino (Gnarra di Siena, Donvito di Monza)
Reti: 46' pt Negro su rig, 3' st Alfageme, 8' st Mastropietro.
Note: ammoniti Mastropietro, Falasca, Rosato, Maiorano; recupero 2'-4'; angoli 1-5; 143 spettatori paganti, incasso 1430 euro.

PROGRAMMA GARE
Akragas-Martina Franca 1-1
Fidelis Andria-Juve Stabia 0-0
Lupa Castelli Romani-Casertana 1-2
Monopoli-Cosenza 2-3
Benevento-Ischia Isolaverde sabato alle 17.30
Messina-Catanzaro domenica alle 15
Lecce-Matera domenica alle 17.30
Paganese-Melfi domenica alle 17.30
Foggia-Catania lunedì alle 20.30

© RIPRODUZIONE RISERVATA