Riccardo e Miriam in cammino da più di 800 chilometri approdano a Leonessa e poi a Poggio Bustone

Riccardo e Miriam in cammino da più di 800 chilometri approdano a Leonessa e poi a Poggio Bustone
di Sara Pandolfi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 16 Aprile 2021, 13:28

RIETI - Sono arrivati ieri a Leonessa percorrendo il Cammino delle Terre Mutate e poi Cammino di San Benedetto e oggi concluderanno la loro giornata a Poggio Bustore dove sarà il Consorzio della Valle Santa. Sono Riccardo e Miriam, in cammino da più di 800 chilometri da Santa Maria di Leuca per il progetto "The Pathfinder" che, percorrendo più di 4000 chilometri nel cuore dell’Europa, li porterà attraverso più "strade" sulla spiaggia Finisterre per mostrare come, «attraverso vari cammini - dicono gli organizzatori - mettendoli in Rete tra di loro, sia possibile muoversi a piedi per il Paese come se ci fosse una grande 'piedoviadeicammini'. Si può passare da un cammino all'altro vivendo una grande esperienza. Stiamo inoltre cercando di spiegare l'importanza della bidirezionalità della segnaletica per offrire ad ognuno la possibilità di camminare in diverse direzione dando vita ad una gigantesca rete italiana».

Miriam e Riccardo camminano da 56 giorni e dopo la notte a Poggio Bustone visiteranno Cantalice, il Santuario di Santa Maria della Foresta, Rieti, Contigliano e il Santuario di Greccio. «Abbiamo cambiato il percorso per includere le Terre Mutate perchè ci sembrava doveroso dare voce a queste persone che vivono tra Amatrice e Illica - dicono i camminatori -. Abbiamo incontrato persone che dopO il sisma del 2016 si vedono e si sentono bloccate dalla macchina della burocrazia che non offre adeguate risposte, ma che con resistenza e tenacia restano nella loro terra. Il nostro progetto vuole raccontare le persone e i territori ed è per questo che invitiamo, nel pieno rispetto delle norme covid, le persone a camminare con noi. Ad ognuno che deciderà di fare una tappa con noi monteremo una telecamera sullo zaino per offrire loro l'occasione di mostrare con il proprio punto di vista una parte del cammino. Le riprese entreranno tutte a far parte del documentario che realizzeremo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA