Allo Scopigno la curva nord
tifa per sé. Foto. Fischi al Rieti
e cori di protesta contro Fabiani

Domenica 29 Settembre 2019 di Marco Ferroni
Lo striscione esposto dagli ultras

RIETI - "Noi siamo la Rieti calcio...". Così recita lo striscione esposto in tribuna dai ragazzi della curva nord, che pur avendo preannunciato lo sciopero del tifo, si sono limitati a ribadire alcuni concetti, come il rispetto "per i vostri tifosi" rivolto chiaramente a giocatori e staff nei minuti che hanno preceduto il fischio d'inizio di una partita "da vita o morte" come ha detto alla vigilia il tecnico Mariani.
 

 

Ma durante il primo tempo, chiuso con la Paganese in vantaggio per 1-0 (gol di Diop al 19'), non sono mancati i cori di protesta contro Angelo Fabiani, diesse della Salernitana, che ormai viene "identificato" come uno dei colpevoli principe di un mercato estivo caratterizzato prevalentemente da una vera e propria nidiata di ex calciatori granata.

Al duplice fischio dell'abitro Zucchetti, una vera e propria pioggia di fischi ha accompagnato la squadra nel sottopassaggio che porta agli spogliatoi, mentre sul versante opposto gli oltre cento tifosi arrivati direttamente da Pagani, si godevano - festanti per il vantaggio - l'ultimo sole di settembre a torso nudo.

Alla fine allo Scopigno erano poco più di 600: 368 di cui 98 ospiti, più i 244 abbonati. Incasso di 2.800,28 euro.

Ultimo aggiornamento: 18:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma