Il Real Sebastiani non dà scampo al Teramo: 68-44. Loschi sugli scudi. Foto

Il Real Sebastiani non dà scampo al Teramo: 68-44. Loschi sugli scudi. Foto
di Lorenzo Santilli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Dicembre 2021, 19:56

RIETI - Il ritorno in campo dopo la batosta rimediata a Roseto, scivola via senza troppi problemi per il Real Sebastiani, che al PalaSojourner domina per quaranta minuti contro Teramo, 68-44 il punteggio finale.

 

I padroni di casa guidati da un strepitoso Loschi, mattatore assoluto del match con 27, sfoderano una grande prestazione dall'arco, tirando con il 48%. Gli ospiti, mai entrati in partita, crollano in difesa nel primo tempo e il match è già indirizzato. Assenti Ghersetti e Chiumenti, Finelli non rischia il rientrante Traini, in vista della difficile trasferta di Imola. 

La gara

Si segna pochissimo in avvio di match, a sbloccare gli attacchi ci pensa Ndoja dall’arco, da lì in poi è pioggia di triple su entrambi i fronti. Teramo ne sigla addirittura tre e con Cucco passa avanti 9-7. Il Real con Contento, Loschi e Ndoja vede una vasca da bagno al posto del canestro e vola sul 19-12. Gli ospiti sono inesistenti dentro l’area e il Real Sebastiani chiude così la prima frazione avanti 21-12. Sale in cattedra Dieng nel secondo quarto, i padroni di casa trovano anche il massimo vantaggio di +13. Teramo fatica a costruire e a trovare continuità, ne approfitta il Real con Loschi che infila un’altra tripla e va già in doppia cifra, 32-16 a 4’ dal termine, Salvemini è costretto a chiamare time out. La Rennova non segna più e soprattutto in difesa fa acqua da tutte le parti, dall’altra parte Loschi, lasciato tutto solo, sigla la quarta tripla di giornata, ben 19 punti per il trevigiano al termine del primo tempo, chiuso 42-21 dai reatini. Uno scatenato Ndoja detta legge nella ripresa: le fiammate del capitano spingono i reatini fino al +26 al 25’. Loschi in serata di grazia dalla sua mattonella infila la quinta tripla personale e porta i suoi sul +29, Teramo invece segna la miseria di 6 punti in 8 minuti. Supremazia dei reatini per tutto il terzo quarto, dove il Real resta comodamente avanti 54-32. Cala il ritmo dei padroni di casa, che devono soltanto gestire in quest’ultima frazione di gioco. Teramo tenta una mini-reazione d’orgoglio per diminuire il passivo, la tripla e la sesta bomba di Loschi fissano il punteggio sul 68-44.

© RIPRODUZIONE RISERVATA