Rieti, Antrodoco conquista il titolo Uisp,
Servizi Funebri Leoni ko 2-1
va allo spareggio con Frasso.
Tabellini e foto della serata

Giovedì 14 Giugno 2018 di Andrea Giannini
Antrodoco con il trofeo Uisp (Foto Giannini)

RIETI - Come volevasi dimostrare: le finali del campionato provinciale Uisp di calcio a 5 hanno regalato anche quest’anno tantissime emozioni e soprese.
 

 

Ad aggiudicarsi il titolo di campione è stato Antrodoco, quarto al termine della regular season, dopo una partita a dir poco bellissima giocata fino all’ultimo respiro contro un Servizi Funebri Leoni Monte San Giovanni che ci ha provato in tutti i modi a riscattare la sconfitta dello scorso subita sempre in finale (il titolo andò a Ci Vuole un Senso). Mentre nella finale per il terzo posto Frasso Sabino ha battuto le regina del campioanto Ci Vuole un Senso dopo la lotteria dei rigori conquistando il diritto a giocare lo spareggio utile per accedere alle finali nazionali di Pesaro in programma dal 21 al 24 giugno. Spareggio che si giocherà stasera sempre al Pala Rufina alle 21.30 contro Monte San Giovanni.

FINALE 3° POSTO
La finale per il terzo posto vede Frasso Sabino vincere ai rigori grazie a un Marco Troiani strepitoso che riesce a parare di tutto contro Ci Vuole Un Senso. I ragazzi di Poggio Fidoni non partono con il piede giusto andando sotto sul 2 a 0 dopo dieci minuti grazie a un devastante Manuel D’Annibale che se lasciato solo riesce a mettere in partica tutte le sue doti. Poi però la coppia Tramontano-Di Lorenzo il risultato in parità: 2 a 2. Frasso rimette la testa avanti grazie a Carlo de Angelis che riporta i suoi sul 3 a 2. Allo scadere della prima frazione è ancora Di Lorenzo a trovare di nuovo il pareggio. Sul 3 a 3 poche azioni limpide nella ripresa data la stanchezza di entrambe le formazioni. I rigori sono costati caro per Ci Vuole Un Senso visti gli errori di Donati e Di Lorenzo ma anche grazie a un Marco Troiani in serata. Frasso Sabino vince cosi per 7 a 5.
IL TABELLINO
Ci Vuole un Senso: De Angelis, D. Angelucci, S. Donati, Agostinelli, J. Donati, Mattei, Franceschini, Di Lorenzo, Caprioli, Chiavolini, G. Angelucci, Tramontano.
Frasso Sabino: De Angelis, Umbertini, Mariani, Benedetti, Corlianò, Salvati, D’Annibale, Troiani, Guidi.
Arbitro: Eleuteri e Montagnini.
Reti: (2) D’Annibale (F), (2) Di Lorenzo (C), C. De Angelis (F), Tramontano (C).

FINALE 1° POSTO
La finale tra Monte San Giovanni e Antrodoco è stata puro divertimento sia sul campo che sulle tribune con circa 250 spettatori che hanno visto giocare un futsal degno di nota. Al PalaRufina termina 2 a 1 per Antrodoco dopo traverse, pali e tiri liberi sbagliati da entrambe. Il match s'infiamma subito dopo un gol di Cenfi in gran serata. Come sempre fatto i gol subiti non fanno demoralizzare i ragazzi di Monte San Giovanni che ritrovano il pareggio pochi minuti dopo con Fossatelli. Sull’1 a 1 la gara si fa molto equilibrata. Entrambe le formazioni sfiorano gol tra traverse e parate dei portieri che sono saliti sugli scudi. Intorno al 10’ della seconda frazione però Antrodoco trova il gol del vantaggio con Faina che va ad esultare sotto la tribuna dei propri sostenitori. Sul 2 a 1 tante le occasioni non finalizzate dal Monte San Giovanni, grazie anche alla bravura del portiere De Silvestri. I sabini negli ultimi 5’ provano a trovare la via del gol col portiere di movimento ma il risultato non cambia: è Antrodoco a festeggiare.
IL TABELLINO
Monte San Giovanni: Colasanti, Bruni, Fossatelli, Sestili, Renzi, Albuccetti, Fabrizi, D.Chinzari, De Angelis, Tubotti, Stocchi, Fasciolo.
Antrodoco: De Silvestri, Castrucci, Blasetti, S.Colangeli, Cenfi, Paulucci, Alonzi, Faina, Dangeli, Sulpizi, Mappetti, M.Colangeli.
Arbitri: Zola e Patacchiola
Reti: Cenfi (A), Fossatelli (M), Faina (A).

LE PREMIAZIONI
1^ classificata: Antrodoco
2^ classificata: Monte San Giovanni
3^ classificata: Frasso Sabino
4^ classificata: Ci Vuole Un Senso
Miglior giocatore: Simone Colangeli (Antrodoco)
Miglior portiere: Valerio De Angelis (Ci Vuole Un Senso)
Capocannoniere: Manuel D’Annibale (Frasso Sabino)
Coppa disciplina: Frasso Sabino

© RIPRODUZIONE RISERVATA