Fara Sabina celebra il centenario dell'eccidio di Canneto

La commemorazione
di Raffaella Di Claudio
2 Minuti di Lettura
Giovedì 10 Dicembre 2020, 20:51

RIETI - Fara Sabina si è fermata per celebrare il centenario dell'eccidio di Canneto. Autorità, associazioni, sindacati e cittadini si sono riuniti nella frazione di farense per una giornata di ricordo e riflessione. 

“Oggi ricorre il centenario dell’eccidio di Canneto - commenta il sindaco di Fara Sabina, Roberta Cuneo -, in cui vennero uccisi undici braccianti che manifestavano a difesa dei patti concordati sul salario e per migliori condizioni di lavoro. Insieme alla Camera del Lavoro Cgil Rieti Roma Est Valle dell’Aniene, ho voluto rendere onore alla memoria e al coraggio di quei lavoratori che il 10 dicembre 1920 hanno lottato, pagando con la vita, per la propria dignità e per quei valori di democrazia e libertà che oggi sono alla base della nostra società. Credo sia fondamentale ricordare il sacrificio di chi ci ha preceduto per garantire quei diritti di cui godiamo oggi, e tramandare, in modo condiviso, la memoria di quei fatti alle future generazioni”.

Tra le iniziative che hanno preceduto la commemorazione c'è la toccante lettera scritta da Alberto Amici e associazione culturale amici di Francesco Sacco indirizzata ai discendenti delle vittime dell'eccidio, nella quale "si chiede perdono e ci si impegna a consegnare ai martiri di Canneto del 10 dicembre il posto d'onore a loro dovuto nella storia del comune di Fara Sabina".

© RIPRODUZIONE RISERVATA