Classifica Top manager reputation: Carlo Messina è ancora primo, exploit di Brunello Cucinelli

Stabile in seconda posizione Descalzi e terzo Starace. Avanti Donnarumma

Classifica Top manager reputation: Carlo Messina è ancora primo, exploit di Brunello Cucinelli
di V. Vil.
2 Minuti di Lettura
Martedì 6 Dicembre 2022, 06:31 - Ultimo aggiornamento: 06:32

Carlo Messina si conferma al vertice della classifica Top Manager Reputation, l'osservatorio permanente di Reputation Science sulla reputazione online dei vertici delle grandi aziende attive in Italia. Il ceo di Intesa Sanpaolo, con 82,35 punti resta in cima alla graduatoria grazie ai risultati ottenuti dalla banca, con un utile dei nove mesi a oltre 4 miliardi e con lo stanziamento di 30 miliardi a supporto di imprese e famiglie.

Top manager reputation, la classifica

Stabile in seconda posizione Claudio Descalzi (80,15 punti) ceo dell'Eni: anch'egli ha presentato una buona perfomance aziendale nei primi tre trimestri. Oltre che per la buona performance aziendale anche per la sostenibilità Francesco Starace è al terzo posto con 78,65 punti: Enel ha visto i propri ricavi crescere dell'84% ed è stata certificata come l'unica azienda ad allineare le proprie informative con il Net Zero Company Benchmark.

Il made in Italy

Nella classifica segue il made in Italy, con Giorgio Armani (78,39) stabile al quarto posto e con il forte exploit di Brunello Cucinelli (76,59), che questo mese ha guadagnato quattro posizioni. I due guidano il cluster Fashion insieme a Renzo Rosso di Otb (12° con 69,43). È sesto Renato Mazzoncini di A2A (76,54), che nel periodo in esame ha aperto una nuova sede a Bruxelles.

Settimo posto per Stefano Antonio Donnarumma (73,41). L'ad di Terna ha inaugurato ufficialmente il Tyrrhenian Lab e siglato un contratto di finanziamento per Tyrrhenian Link. Per il cluster Finance, compare Matteo Del Fante di Poste Italiane (73,16) ed entra nella Top 10 Andrea Orcel di Unicredit (71,80), forte dei 4 miliardi di utili. Luigi Ferraris di Ferrovie dello Stato Italiane (71,12) si conferma leader del settore Trasporti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA